in ,

Padova, ruba le offerte di Natale grazie all’ipnosi

Se quando vi si parla di ipnosi pensate alle performance di Giucas Casella in alcune edizioni di Domenica In di qualche anno fa siete fuori strada. Qui non si parla di spettacolo ma di uso fraudolento di questa tecnica che troppo spesso in televisione viene rappresentata in modo sbagliato e snaturato.

furto ipnosi santa giustina abbazia

Ieri, ovvero nel giorni di Santo Stefano, una donna, probabilmente una nomade di circa 35 anni, sfruttando l’ipnosi è riuscita ad accaparrarsi le offerte raccolte nel giorno di Natale presso l’Abbazia di Santa Giustina, presso Padova. La vittima del raggiro è un sacerdote di 71 anni che ha poi avvisato il parroco; da qui l’intervento della polizia.

Il bottino della donna è di circa 1800 euro, la cifra appunto raccolta grazie alle offerte dei fedeli durante le messe del giorno di Natale. La donna, grazie evidentemente ad una tecnica di ipnosi efficace, è riuscita a penetrare nella clausura, dove l’accesso alle donne è assolutamente proibito, e poi a rubare la suddetta cifra. Il sacerdote vittima del furto ha raccontato che, dopo qualche minuto di conversazione con la donna stessa, ha di fatto perso la capacità di comprendere cosa stesse succedendo intorno a lui.

Seguici sul nostro canale Telegram

Natale 2013 ricette, la ricetta del tronchetto con crema alla nocciola

Black out a Cortina, Alfonso Signorini parla di “situazioni drammatica” i vip lo deridono su twitter