in ,

Padre stupra figlia 13enne per mesi: “Era mio padre, l’avevo appena ritrovato, ho accettato”

Questa terribile vicenda consumatasi in Gran Bretagna è emersa ora ma risale a cinque anni addietro quando una ragazzina 13enne, oggi maggiorenne, ha ritrovato suo padre mediante i social network. L’uomo, 41 anni, ha accolto in casa propria la figlia e iniziato in maniera sistematica a violentarla a giorni alterni. Drammatiche le motivazioni che hanno spinto la ragazzina a tollerare le violenze.

Il pubblico ministero, Timothy Capstick, ha spiegato perché la ragazza non si è mai rifiutata di accondiscendere le perversioni dell’uomo: “era mio padre. L’avevo appena ritrovato, e così ho fatto quello che mi chiedeva“. Dalle ricostruzioni dei fatti è emerso inoltre che l’uomo provvedeva a far ubriacare la piccola prima degli abusi, in modo che fosse più sciolta. Ora il padre si trova in carcere.

schettino processo concordia

Concordia, Schettino: “O la scialuppa o la morte quella notte” si commuove

civati contro renzi

Pd, riforme, scissioni e minoranza interna, Civati a Renzi: “C’è un limite a tutto”