in

Palagonia: preso il killer che ha falciato in auto i vicini di casa uccidendone uno

Palagonia: dopo tre giorni di latitanza è stato rintracciato ed arrestato l’uomo che lo scorso 31 agosto ha falciato in auto i vicini di casa, uccidendone uno. Si tratta di Gaetano Fagone, 52 anni, che la notte del 31 agosto aveva investito un gruppo di otto persone con l’auto del padre. Nell’impatto era morta Maria Napoli, una donna di 86 anni, e altre sette persone erano rimaste ferite. L’uomo, disoccupato, solitario e affetto da problemi psichici, era da tempo in lite con i vicini.

Potrebbe interessarti anche: Strage di Erba, Rosa Bazzi rompe il silenzio dopo 12 anni di carcere: la lettera

Tentata strage di Palagonia: i motivi folli che hanno scatenato la furia omicida di Fagone

Fagone era in fuga dalla notte dell’accaduto, dopo avere volontariamente investito con l’auto del padre a Palagonia (Catania), i vicini che non sopportava. A scatenare la follia omicida il “fastidio” provocatogli dal rumore che le vittime facevano mentre mangiavano in strada. Secondo le prime informazioni trapelate, il latitante è stato catturato anche grazie alla segnalazione di un cittadino che lo ha riconosciuto dopo i vari appelli fatti dalle forze dell’ordine che da tre giorni gli stavano dando la caccia.

Gaetano Fagone arrestato: potrebbe essere accusato di tentata strage 

Catturato dai militari dell’Arma, Fagone è stato condotto nella caserma dei carabinieri di Palagonia per essere sentito dal Pm di turno della Procura di Caltagirone. L’indagato rischia di essere incriminato per omicidio colposo e lesioni gravissime o tentativo di strage. Il magistrato, intanto, si è “congratulato con i carabinieri per il grande lavoro fatto svolto con abnegazione e professionalità in un contesto difficile”.

India: trovati sepolti 14 bambini avvolti in sacchetti di plastica

omicidio noemi news fidanzato

Noemi Durini: a un anno dal delitto tanti punti oscuri e il nuovo giallo dei vestiti