in

Palazzi di Roma a Porte Aperte 2015: eventi, visite e itinerari da non perdere

Voglia di scoprire i tesori di Roma meno noti? Torna fino al 30 novembre 2015 la rassegna “Palazzi di Roma a Porte Aperte”, occasione imperdibile per chi vuole conoscere più da vicino i gioielli meno noti della Capitale e le sue dimore private.

Promosso dall’ente “Turismo Culturale Italiano”, l’evento apre straordinariamente al pubblico una cinquantina di palazzi bellissimi, espressione della cultura umanistica e delle varie correnti artistiche che hanno percorso la Città Eterna dal Medioevo fino al Novecento. Curiosi di avere un assaggio di quanto sarà possibile ammirare in questi giorni? Ecco alcuni itinerari scelti da UrbanViaggi:

– Domenica 8 novembre, alle ore 16:15, apre Palazzo della Rovere a Trevi. Quattrocentesco e appartenente all’ordine dei Francescani, l’edificio vanta alcuni monumenti sepolcrali illustri, tra cui il cenotafio di Michelangelo, oltre ad affreschi e pavimenti a mosaici. Appuntamento in piazza Santi Apostoli 51, costo del biglietto 10 euro.

– Giovedì 12 novembre, alle ore 15:50, è la volta del Palazzetto del Burcardo, un edificio tardo-gotico costruito per volere del vescovo Johannes Burckardt, di cui riscoprire la storia – che affonda le origini nel Quattrocento – e le molte testimonianze del teatro che venne ospitato all’interno. Ritrovo in via del Sudario 44, ingresso e visita gratuiti.

– Sabato 14 novembre, alle ore 10:45, sarà possibile visitare il Palazzo della Cancelleria e la tomba sommersa di Aulo Irzio. La raffinata costruzione, risalente al primo Rinascimento, presenta al piano nobile un grande affresco che Giorgio Vasari ha realizzato in solo 100 giorni, rispettando la richiesta del committente che aveva dato disposizione di usare il salone per un matrimonio immanente. Appuntamento in piazza della Cancelleria, visita guidata a 15 euro.

– Martedì 17 novembre, alle ore 15:45 apre straordinariamente al pubblico il Palazzo di S. Agostino, convento quattrocentesco degli agostiniani rivisitato dalla raffinata impronta conferita dagli architetti Juvarra e Vanvitelli nel Settecento, tuttora riconoscibile nella biblioteca e nel refettorio. Da non perdere sia per la visita gratuita, sia perché dalla terrazza è possibile godere di una veduta sublime che abbraccia tutta la città. Ritrovo alla Chiesa di Sant’Antonio, in via dei Portoghesi.

– Lunedì 30 novembre, alle ore 14:15, si scoprono le tracce liberty a Roma percorrendo un suggestivo itinerario che parte dal Parlamento, toccando la palazzina Calzone, la Galleria Sciarra, la Rinascente e Galleria Colonna, fino ai dettagli riconoscibili in altri palazzi e caffè del centro. Appuntamento in via Marco Minghetti 10, visita guidata a 10 euro.

Vi abbiamo convinto a partecipare? Consultate il programma completo degli eventi e affrettatevi a prenotare la vostra visita telefonando al numero 06.4542.1593 (dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle 18) o collegandovi al sito ufficiale.

E chissà che non vi venga voglia di soggiornare nella Capitale qualche giorni in più, fermando una camera last minute

In apertura: dettaglio della Galleria Sciarra in stile liberty, a Roma – Image Credit: Roberto Giobbi/Shutterstock.com

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

bonus bebè 2016, bonus bebè 2016 requisiti, bonus bebè 2016 valore, bonus bebè 2016 durata,

Bonus Bebè 2016 requisiti: come richiederlo, valore e durata

Empoli Juventus diretta tv

Empoli – Juventus: probabili formazioni e ultime news Serie A