in ,

Palermo, arrestato prete esorcista che palpeggiava le fedeli: “Via il demonio”

Questa mattina Padre Anello, 59 anni, è stato arrestato a Palermo con l’accusa di violenza sessuale. Il frate dell’ordine dei Cappuccini era molto per essere un “guaritore” ed “esorcista”; gli agenti della sezione giudiziaria della Polizia di Stato in servizio presso la procura dei minori l’hanno fermato mentre si trovava all’interno del convento dei Cappuccini.

Il cinquantanovenne, che prestava servizio anche come cappellano all’interno dell’ospedale Civico, è accusato di aver palpeggiato due donne e tre minorenni che si erano rivolte a lui per essere aiutate. L’uomo avrebbe palpeggiato le fedeli adducendo come scusa il fatto che si trattasse di “preghiere di guarigione”. Il prete si sarebbe vantato spesso di essere un’esorcista, titolo che tuttavia non gli è riconosciuto dalla Diocesi di Palermo.

L’inchiesta è nata dalla confessione di una vittima, che ha portato alla luce 10 casi coinvolgendo anche un secondo individuo. Insieme a Padre Anello infatti, è finito in carcere anche un ufficiale dell’esercito, il colonnello Salvatore Muratore in servizio presso la caserma Turba: l’uomo avrebbe approfittato di quattro donne e di una minorenne che si trovavano in uno stato di fragilità psicologica.

Udinese Pescara probabili formazioni

Udinese – Pescara probabili formazioni e ultime news, 9a giornata Serie A

Crotone – Napoli probabili formazioni Serie A 9a giornata: Gabbiadini o Mertens falso nueve?