in ,

Palermo: ragazza disabile segregata in casa per anni e costretta a prostituirsi: arrestato convivente

Palermo, storia agghiacciante: una giovane disabile psichica sarebbe stata segregata in casa per anni, maltrattata, costretta a prostituirsi e picchiata se rifiutava i clienti, da un uomo di 51 anni, suo convivente, che oggi 29 marzo è stato arrestato.

Per l’uomo è stato disposto un provvedimento di custodia cautelare in carcere con l’accusa di lesioni, sequestro di persona, riduzione in schiavitù, induzione, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. Dalle indagini è emerso che il soggetto per 6 anni, dal 2010 al 2016, avrebbe segregato la vittima, che oggi ha 28 anni, in casa, con la porta blindata con un lucchetto e le finestre sbarrate da assi di legno. Un lager a tutti gli effetti.

La donna sarebbe stata costretta a prostituirsi per pochi euro con diversi uomini delle zone di Cinisi, Partinico e Terrasini dal 2010 al 2016. Gli incontri avvenivano in casa ma anche in campagna e in auto. Le indagini erano partite lo scorso maggio, a seguito della denuncia da parte della vittima che accompagnata dal padre ha trovato la forza di denunciare tutto alle autorità.

Seguici sul nostro canale Telegram

previsioni meteo 29 marzo 2017

Previsioni meteo 29 marzo 2017: bel tempo al Nord e al Centro, piovaschi su Sicilia e Calabria

Brexit conseguenze Musica

Brexit News: oggi al via le trattative, 5 snodi fondamentali da conoscere assolutamente