in

Pallone d’Oro, Wenger senza freni: “Fa male al calcio”

L’allenatore dell’Arsenal controcorrente nei confronti del massimo riconoscimento per singoli giocatori. Arsene Wenger “non le manda a dire” schierandosi apertamente contro il premio che premia il migliore giocatore del panorama calcistico mondiale.
Ecco del dichiarazioni dell’allenatore francese: “Il Pallone d’Oro fa male al mondo del calcio, io personalmente sono contro i premi individuali. Li reputo un’ossessione ridicola dei giocatori stessi“.

Wesley Sneijder

Parole dure quelle del tecnico classe ’49 ex Monaco che decide, in tal modo, di prendere una posizione netta su un argomento che ha destato fin troppe polemiche negli ultimi anni. Partendo dall’anno in cui il premio “sfuggì” dalle mani dell’ex interista Wesley Sneijder, ovvero l’anno 2010, per finire a Barcellona, precisamente a casa Messi.

Quest’anno, invece, la corsa al premio dovrebbe riguardare solamente Cristiano Ronaldo del Real Madrid e Ribery del Bayern Monaco, con il fenomeno argentino defilato, che dovrebbe così interrompere la striscia di quattro affermazioni consecutive. Ricordiamo, inoltre, che proprio dal 2010 tale riconoscimento si è fuso con il Fifa World Player of the year divenendo così il Pallone d’Oro Fifa.

Anticipazioni Terra! 2 dicembre, l’emergenza casa e il dramma della Sardegna

“Con questa faccia qui – Le canzoni che hanno fatto la storia di Ligabue”, il libro sulle 30 migliori canzoni del Liga