in ,

Panama Papers: i miliardi nascosti, Inter, Platini e Messi nei guai?

Messi, Platini, Gabriel Heinze, Nick Faldo, l’Inter e molti altri nomi dello sport, Panama Papers fa paura. L’inchiesta tratta dell’affluenza di miliardi di Euro fatti convogliare in paradisi fiscali attraverso l’intermediazione di studi legali internazionali. Siamo ancora nel condizionale, si parla di documenti fatti trapelare da una fonte anonima ed analizzati per oltre un anno da 170 giornalisti, attraverso il network del giornalismo d’inchiesta International Consortium of Investigative Journalists (L’Espresso fa parte di questo gruppo). Il terremoto sembra già dilagare. 11,5 milioni di pagine e 2,6 terabytes di dati, una matassa immensa di  informazioni che sta facendo tremare lo sport e non solo.

Le autorità devono ancora aprire un’indagine, aspettiamo quindi l’ufficialità di un percorso compiuto dagli organi competenti. Intanto apprendiamo, attraverso le pagine dell’Irish Times, che nei documenti ci sono ben 20 nomi di società di calcio, tra cui Inter e Boca Junior. E poi c’è lui, Leonel Messi. Il giocatore del Barcellona si è già scontrato con il fisco in passato.

Anche Michelle Platini, ex pallone d’oro, è tra i nomi dell’inchiesta. Ex giocatori di calcio come Ivan Zamorano e Gabriel Heinze, ex dirigenti della Fifa come Eugenio Figueredo, suo figlio Hugo e Juan Pedro Damiani, già travolti dallo scandalo della federazione, e alcune personalità che nel mondo dello Sport hanno lavorato come Luca Cordero di Montezemolo. Panama Papers è il probabile inizio di un ciclone. Sospendiamo ancora il giudizio, valutando però le implicazioni di questa storiaccia.

 

50 sfumature nero film

Charlize Theron Che Tempo Che Fa, l’attrice racconta “Il cacciatore e la regina di ghiaccio”: ecco la data di uscita

Kobe Bryant basket nba

Nba risultati e highlights della notte: Bryant e Curry, Lebron e Harden, uno spettacolo assoluto