in

Pannunzi arrestato: il re dei narcotrafficanti si nascondeva in Colombia

Dopo quasi tre anni di caccia aperta, la preda Pannunzi è stata finalmente catturata. Evaso nel 2010 da una clinica di Roma nella quale si trovava agli arresti, Roberto Pannunzi è stato ieri scovato ed arrestato in Colombia. E’ lui il narcotrafficante più ricercato nel mondo, definito il “Pablo Escobar italiano” dalle autorità colombiane. Il boss gestiva infatti il più vasto traffico di cocaina degli ultimi anni, esportando dalla Colombia carichi di circa tremila chilogrammi di droga per volta e dirottandoli in Europa ed Italia, dove Pannunzi era legato con ‘andrangheta e mafia siciliana.

roberto pannunzi droga

Il narcotrafficante, di origini calabrese, è stato catturato in un centro commerciale di Bogotà, con tanto di documenti falsi a nome di un certo venezuelano Silvano Martino. Immediata l’espulsione di Pannunzi dalla Colombia: l’arrivo del criminale in Italia è previsto per questa sera. “Siamo riusciti a ottenere l’espulsione, grazie anche alla credibilità della magistratura italiana nei confronti dei colleghi colombiani”, ha commentato il procuratore aggiunto di Reggio Calabria Nicola Gratteri, in prima linea da anni nella caccia al boss.

Per Roberto Pannunzi si tratta del terzo arresto. Le manette scattarono infatti già nel 1994 proprio in Colombia, a Medellin. In quella occasione, Pannunzi tentò di corrompere gli agenti della polizia offrendogli ben un milione di dollari. Clamorosa la sua evasione nel 1999, poi ripetuta nel 2010, quando fuggì dalla struttura sanitaria romana nella quale si trovava agli arresti domiciliari per motivi di salute. Per la sua cattura, congiunti gli sforzi del Goa della Guardia di finanza di Catanzaro, del Ros centrale e della Direzione centrale antidroga.

milly carlucci e roberto farnesi

Ballando con le Stelle 9 anticipazioni: Milly Carlucci non vuole Loredana Lecciso?

eva venezia

Eva Riccobono madrina al “top” della Mostra del Cinema di Venezia