in ,

Paola Ferri annegata a Ostia, troppe incongruenze: il compagno resta indagato per omicidio colposo

Ancora nessuna svolta nelle indagini sulla morte di Paola Ferri, l’estetista di 49 anni morta annegata lo scorso 6 giugno al largo di Ostia, mentre faceva una gita in barca con il compagno Marco Sorgi, di 34 anni.

L’uomo resta indagato come atto dovuto per omicidio colposo, in quanto più di un elemento del suo racconto sarebbe apparso agli inquirenti “poco convincente”. Aspetti alquanto inquietanti e anomali, l’assenza nella imbarcazione del giubbetto di salvataggio (che la donna non indossava, pur non sapendo nuotare) e dell’ancora, non pervenuti agli inquirenti ma che, a detta del titolare della ditta di noleggio, la barca aveva regolarmente in dotazione, anche il giorno della tragedia.

Paola Ferri prima di salire in barca aveva fatto diverse telefonate alle colleghe senza tuttavia fare menzione della gita che avrebbe dovuto fare di lì a poco, e per la gita in mare indossava un abbigliamento non consono all’occasione. Questo un altro elemento che avrebbe destato l’attenzione dei magistrati. Il suo compagno da una vita è un esperto di navigazione, ma quel giorno non è stato in grado di mettere in salvo la compagna. Il bollettino meteo dei naviganti conferma “corrente debole” del mare il 6 giugno, per questo gli inquirenti non si spiegano come sia stato possibile che in poco tempo e con mare calmo il cadavere di Paola Ferri sia stato rinvenuto molto distante dal luogo della tragedia, esattamente a circa 7 miglia dalla imbarcazione.

A fare il punto sulle indagini relative al caso, stamani in studio a Uno Mattina Estate, la criminologa Roberta Bruzzone: “Segni di caduta tale da far perdere i sensi (questa la versione dei fatti fornita da Marco Sorgi ndr) non ci sarebbero”, ha detto la dottoressa alla luce delle risultanze dell’esame autoptico sul corpo della donna, né sarebbero stati riscontrati segni di violenza subita da parte di Paola Ferri. L’indagine, ancora lacunosa e costellata di punti oscuri, va dunque avanti.

Uomini e Donne Gemma Galgani

Uomini e Donne Over: Gemma Galgani dimentica Giorgio Manetti grazie ai suoi amici

risultati 18 agosto Rio 2016

Olimpiadi Rio 2016, l’alba di domani: da chi deve ripartire l’Italia per Tokyo 2020