in ,

Paola Perego marito: è lui la causa della chiusura di Parliamone Sabato?

Parliamone Sabato chiuso, un modo di colpire il marito della Perego?

La vicenda che ha visto protagonista Paola Perego e il suo programma Rai Uno Parliamone Sabato ha avuto ulteriori risvolti dopo l’intervista che la conduttrice ha rilasciato a Le Iene. Paola Perego ha ipotizzato che la chiusura del suo programma sia stato un attacco non contro di lei, ma un modo per colpire suo marito. “Mi hanno messa in mezzo. È qualcosa più grande di me. Forse è scomodo mio marito”. Questo è quanto ha rilasciato durante la trasmissione Mediaset. E allora a questo punto c’è da chiedersi: chi è il marito di Paola Perego? E perché la Rai avrebbe voluto danneggiarlo? Il personaggio in questione è Lucio Presta, imprenditore e agente delle star, tra cui la stessa moglie Paola Perego. In qualità di manager, fra i suoi protetti annovera gente come Paolo Bonolis, Roberto Benigni, Amadeus, Marco Liorni e Antonella Clerici. Il Messaggero ha riportato che, in giro per la capitale, Presta abbia fatto girare la voce di essere stato colpito in quanto amico di Renzi.

Lucio Presta, una carriera iniziata come ballerino

Presta inizia a farsi conoscere al pubblico come ballerino. Incontro decisivo per il suo debutto è quello con Flora Torrigiani, anche lei ballerina e coreografa, che lo lancia nel mondo della televisione. Da quel momento in poi, Lucio Presta lavora per cinque edizioni di Fantastico e insieme a Renato Zero. Dopodiché inizia la sua carriera come manager, organizzando una tournée per Heather Parisi. Negli anni si specializza in questa professione e apre la sua agenzia personale a Roma, l’Arcobaleno Tre. Tramite questa inizia a mettere a contratto alcuni fra i più famosi volti dello spettacolo. Oltre quelli già menzionati, lavora con Lorella Cuccarini, Gianni Morandi, Belen Rodriguez, Michele Santoro e Mara Venier.  Nel 2011 diventa il marito di Paola Perego.

Lucio Presta e la Rai, dal potere alla caduta

Ci sono alcuni retroscena che sono venuti fuori dopo la vicenda di Parliamone Sabato, che alimentano la tesi secondo cui, con la chiusura del programma, si è voluto colpire l’agente calabrese. Lucio Presta ha portato il focus sulla politica, attraverso sue dichiarazioni e tweet. Ma forse la verità è da ricercare in uno scontro di potere all’interno del servizio pubblico. Come riporta 361 magazine, Lucio Presta ha sempre giocato un ruolo di forte protagonista nell’imporre i suoi clienti alle aziende televisive. Ad esempio, viene riportato il caso Benigni, quando per avere le prestazioni del comico toscano serviva trovare un posto anche a sua moglie. Indicativa anche la vicenda Mara Venier, che ha chiuso i rapporti con Presta dopo essere stata rimpiazzata a Domenica In proprio dalla moglie Paola Perego. Da uomo di potere che è sempre stato, oggi sembra però che la sua situazione si stia un po’ ridimensionando. La Arcobaleno Tre, progressivamente affidata a suo figlio Niccolò, sta registrando una flessione nei ricavi. In più, molte sue star non hanno più lo stesso appeal di un tempo (Clerici), hanno contratti fissi con altri network (Bonolis con Mediaset) o si sono ritirati dal piccolo schermo (Benigni). L’intera vicenda che è venuta alla ribalta negli ultimi giorni potrebbe essere, quindi, una resa dei conti negli alti vertici Rai.

 

Foto credits: facebook

Rudy Zerbi compagna: chi è Maria Soledad Tempurini?

Morgan Morte del Padre

Morgan età, altezza, peso, compagna, figli: tutto quello che devi sapere sul protagonista di Amici 16 [FOTO]