in ,

Paola Turci a Domenica Live, il racconto dell’incidente: “avevo tutta la faccia aperta”

Paola Turci a Domenica Live ha raccontato l’incidente in macchina avuto qualche anno fa annunciando: “avevo tutta la faccia aperte” e aggiungendo: “sentivo il sangue zampillare“. E’ passato parecchio tempo ma la cantante, una delle più eleganti a Sanremo 2017, ha voluto parlare della vicenda per spiegare bene come ha conosciuto Barbara d’Urso. Le due donne, infatti, si sono incontrate 20 giorni dopo quel fatidico 15 agosto, in ospedale.

Come andarono i fatti? Paola Turci ha ammesso che quella è stata l’unica volta in cui ha guidato lei per andare ad un concerto. Stava, infatti, spostandosi per andare a cantare in un determinato posto quando, distraendosi, ha dapprima rischiato di finire contro il guard rail sulla destra, poi, dopo aver sterzato, ha rischiato di finire nel fosso sulla sinistra e quindi ha tentato nuovamente di dirigersi sulla destra sperando che l’auto si sarebbe fermata. Così non è stato. La macchina ha continuato il suo tragitto altri 100 metri e poi si è accartocciata. Chi era in macchina è riuscito a scendere. Paola Turci non sa come sia potuto succedere, perché, ha chiuso gli occhi e non è più riuscita ad aprirli.

Con la forza e la determinazione che l’anno sempre contraddistinta Paola Turci ha cercato di mantenere la calma e poi ha iniziato a sentire la gente che urlava e cercava di chiamare i soccorsi. La sensazione di sentire il suo viso zampillare è stata bruttissima. Ci sono voluti 100 punti, 13 operazioni e due anni, due lunghissimi anni in cui i medici continuavano ad estrarle vetri dal viso, ma alla fine tutto si è sistemato.

Anticipazioni Uomini e Donne trono classico: bacio in esterna tra Luca e Giulia, si avvicina la scelta

Amici 16, Giulia Pelagatti si sfoga su Instagram dopo l’eliminazione: “E’ tutto programmato”