in ,

Paolo Borsellino: il figlio Manfredi, scosso da un pianto irrefrenabile mentre lo commemora

Manfredi Borsellino, figlio maggiore del giudice Paolo Borsellino, più volte, oggi, al Palazzo di Giustizia di Palermo, durante la commemorazione della strage di via D’Amelio, ha dovuto interrompere il suo discorso perché scosso da un pianto irrefrenabile. Sono passati 22 anni da quel 19 luglio del 1992, ma il ricordo del padre, trucidato barbaramente insieme agli agenti di scorta non si è affievolito: “Vorrei che tutti sapessero che per me la bomba esplosa in via D’Amelio è troppo vicina, nonostante siano trascorsi 22 anni”.

Giovanni Falcone Paolo Borsellino magistrati assassinati nel 1992

 

Manfredi Borsellino confessa pubblicamente che non riesce a parlare al passato del padre, ne sente ancora la presenza e la mancanza. Infine si è augurato che il sorriso e l’umorismo del padre e il suo modo dissacrante di affrontare la vita possa aleggiare ancora tra le aule del Tribunale di Palermo.

Sulla strage di via D’Amelio è poi intervenuto Il procuratore generale di Palermo, Roberto Scarpinato: “La strage di via d’Amelio rischia di entrare nel triste novero delle stragi avvolte dal mistero”. Il procuratore ha sottolineato che nonostante la celebrazione di ben 4 processi, non si è riusciti a stabilire il motivo che accelerò l’eccidio e quali furono gli interessi superiori di Cosa Nostra che portarono su quella linea autolesionistica per l’organizzazione stessa. Forse si temeva che Paolo Borsellino fosse a conoscenza di notizie tali che imposero la decisione di eliminarlo. A tutt’oggi non si conosce l’artefice della strage. Il PG ha poi ricordato che la storia dell’Italia è caratterizzata da una serie di stragi che non ha eguali negli altri paesi europei. La stessa nascita della Repubblica coincise con la strage di Portella della Ginestra.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Lorenzo Jovanotti nuovo disco

Lorenzo Jovanotti nuovo disco, l’annuncio su Fb: “Uscirà a gennaio”

band inglese

David Lynch ha diretto un docu-film sui Duran Duran