in

Paolo Brosio da Barbara d’Urso: “Non volevo che lo scherzo andasse in onda”

Paolo Brosio è stato ospite ieri pomeriggio nel salotto di Canale 5 a Domenica Live, dove ha discusso con la presentatrice Barbara d’Urso dello spiacevole scherzo di cui è stato vittima a Le Iene presentano Scherzi a Parte. Il giornalista, la cui reazione ha fatto molto discutere negli ultimi giorni, si era commosso fino alle lacrime poiché convinto di essere al telefono con Papa Francesco, salvo poi rimanerci a dir poco di stucco nel momento in cui l’imitatore del Santo Padre ha svelato l’inganno dall’altro lato della cornetta.

Brosio ha reso noto che la gag era stata registrata nel settembre 2013, ma che qualche mese fa il conduttore del programma Paolo Bonolis, dopo aver visionato lo scherzo per intero, aveva deciso di incontrarlo. Dal loro meeting è risultato evidente che il giornalista non volesse autorizzare la messa in onda dello scherzoperché per me la fede è una cosa seria”.

“Poi ho riflettuto e ho pensato che l’inizio del mio libro di quest’anno è proprio una lettera aperta a Papa Francesco. Che i miei avi vengono dal Piemonte, come i suoi, che mia nonna si chiama Rosa proprio come quella di Jorge Bergoglio. E ho accettato che venisse messo tutto in onda, ma solo in cambio di un aiuto per la costruzione del primo pronto soccorso di Medjugorje. Fare scherzi sulla fede non è una cosa molto bella anche se devo ammettere che Le Iene poi si sono scusate, hanno pubblicato una lettera. In più Davide (Parenti) mi ha promesso che per tutto il 2015 metterà il progetto “Mattone del Cuore” sul sito della trasmissione, che fa milioni di contatti. Alla fine da questo episodio è nata una cosa buona”. Queste le parole di Brosio, sinceramente toccato dalla burla di Canale 5.

Valentina Uomini e Donne

Uomini e Donne news, Trono Classico: Valentina rassegnata su Facebook

Mauro Icardi e Wanda Nara nascita di Francesca

Mauro Icardi e Wanda Nara, fiocco rosa in casa Inter: è nata Francesca