in ,

Papa Francesco a Lampedusa accolto dallo sbarco di 166 migranti

Papa Francesco è a Lampedusa, luogo in cui ha deciso di compiere il suo primo viaggio apostolico dall’inizio del Pontificato. E Bergoglio non avrebbe potuto scegliere momento migliore, mentre sull’isola avamposto tra Italia e Africa sono ripresi da giorni, grazie alle buone condizioni del mare, gli sbarchi di migranti.

Papa Lampedusa

Proprio mentre Papa Francesco atterrava all’aeroporto di Lampedusa, nel mare di fronte all’isola veniva intercettato un barcone con 166 migranti a bordo, che assistito da una motovedetta della Guardia di Finanza sta facendo ora il suo ingresso nel porto. Il Pontefice poco prima era salito a bordo di una motovedetta della Guardia Costiera, per rilasciare in mare una corona di fiori in memoria delle vittime migranti dei tanti tragici sbarchi sull’isola.

La motovedetta della Guardia costiera è stata accompagnata da un corteo di barche di pescatori di Lampedusa, che hanno salutato con il suono delle sirene il lancio della corona in mare da parte di papa Francesco. Poco prima il Pontefice si era raccolto in preghiera per alcuni minuti.

Lo sbarco del Papa sul molo di Punta Favarolo è avvenuto poi alla presenza di decine di migranti già presenti sull’isola: il Pontefice ha attraversato la piccola folla stringendo mani, salutando e dicendo solo poche parole: «Vi saluto tutti e ringrazio per l’accoglienza, tutti siamo qui oggi nella preghiera e anche per questo non ho parlato. E’ per questo che oggi sono qui. Grazie, grazie».

(foto: @matteoguidelli, @antoniospadaro – Twitter)

Quote scudetto 2013-2014: Juventus favorita ad 1.80

L’arte del riciclarsi