in ,

Papa Francesco alla messa di Natale: ecco le parole che hanno scosso le coscienze

Papa Francesco continua a stupire con parole fresche e semplici: anche stanotte, durante l’omelia della tradizionale Messa di Natale a San Pietro, il pontefice si è appellato all’umanità intera, chiamandola a comportamenti che suonano rivoluzionari. Almeno in un mondo “ebbro” di narcisismi e lussi.

Improntare la vita alla pietà e alla misericordia, lasciandosi alle spalle la “cultura dell’indifferenza“. Assumere “comportamenti sobri”, ritornare a “vivere l’essenziale”. Rinnegare l’empietà e la ricchezza del mondo, come ha insegnato l’apostolo Paolo. Ricercare e mettere in pratica la volontà di Dio, “in un mondo che troppe volte è duro con il peccatore e molle con il peccato”.  Scacciare ogni tristezza e accogliere il bambino Gesù, l’unico che facendosi “piccolo per aiutarci a rispondere al suo amore” è riuscito a indicarci “che cosa è veramente essenziale nella nostra vita”.

Un messaggio carico di speranza, ma anche di responsabilità, che ancora una volta riesce a scuotere le coscienze, rinnovando l’impegno a vivere con sobrietà e pietà.

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Usa sparatoria ristorante

Concorso Polizia di Stato 2016: requisiti e scadenze, 320 posti per allievi vice ispettori

Dove vedere Hellas Verona Juventus

Serie A 2015/2016, la Top 11 alla sosta natalizia