in ,

Papa Francesco chiede perdono per i preti pedofili

Papa Francesco, ricevendo in udienza la delegazione dell’Ufficio Internazionale Cattolico dell’Infanzia (Bice), ha chiesto perdono per gli atti di pedofilia commessi da alcuni preti: ”Mi sento chiamato a farmi carico e a chiedere perdono per tutto il male che alcuni sacerdoti hanno compiuto, per gli abusi sessuali sui bambini”. Papa Bergoglio ha aggiunto che la Chiesa è cosciente del male perpetrato da alcuni suoi rappresentanti. Parole precise e dirette: “noi non vogliamo compiere un passo indietro in ciò che riguarda il trattamento di questo problema e le sanzioni che devono essere comminate. Al contrario credo che dobbiamo essere molto forti! Con i bambini non si gioca!“.

autoscatto-papa-francesco

Alla delegazione del Bice, il Pontefice ha dichiarato che i bambini hanno diritto di crescere con i loro genitori, poiché all’interno della famiglia vi è l’ambiente più idoneo per lo sviluppo e la maturazione affettiva. All’interno del nucleo familiare si matura in relazione alla mascolinità e alla femminilità di un padre e di una madre. Altro argomento è stato quello della sua netta contrarietà alla sperimentazione educativa con i bambini, poiché non possono essere trattati come cavie da laboratorio. Il riferimento è stato alle manipolazioni educative delle dittature genocide del XX secolo, ma il pericolo che ciò possa ripetersi ancora mantiene la sua attualità.

Per il Papa la vita umana è sacra, su questo principio dovrebbe fondarsi ogni diritto civile. La vita non dovrebbe essere condizionata dall’economia, dalle ideologie: ‘‘Uno dei rischi più gravi ai quali è esposta questa nostra epoca, è il divorzio tra economia e morale, tra le possibilità offerte da un mercato provvisto di ogni novità tecnologica e le norme etiche elementari della natura umana, sempre più trascurata“, perciò ribadisce con forza “la più ferma opposizione ad ogni diretto attentato alla vita, specialmente innocente e indifesa”.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Nina Moric

Anticipazioni Verissimo, puntata 12 aprile 2014: Nina Moric e Fabrizio Corona: “Sono orgogliosa di essere stata sua moglie”

Laura Pausini, infuriata con una rivista di gossip si sfoga su Facebook