in ,

Papa Francesco e il teologo Kasper: più donne nel clero

Nell’intervista sul giornale della Conferenza Episcopale Italiana, il porporato Walter Kasper, noto amico di Papa Francesco, spiega che il nodo della questione della presenza femminile negli ambiti decisionali è legata al fatto che alcuni ruoli nella chiesa possono essere esercitati solo da chi accede al ministero ordinato. Anche senza affrontare la difficile questione delle donne prete, esse potrebbero comunque avere affidati molti compiti concessi ai laici.

papa Bergoglio

Non è giustificabile, secondo il cardinale Kasper, l’esclusione del genio femminile dalle posizioni di piena responsabilità negli organismi ecclesiali, laddove la Chiesa deve esprimersi sulle sfide della pastorale familiare ad esempio.

Kasper elenca alcuni esempi concreti di organismi curiali in cui le donne possono avere una posizione rilevante: nei Pontifici Consigli per la famiglia, per i laici, per la cultura, per le comunicazioni sociali per la promozione della nuova evangelizzazione. Ambiti di competenze nelle quali le capacità femminili potrebbero essere adeguatamente valorizzate, visto che “Con il battesimo uomo e donna sono cristiani allo stesso titolo”.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

L'anno scorso a Marienbad

È morto il regista della Nouvelle Vague Alain Resnais (Video)

UeD Trono Over Rossella

Anticipazioni Uomini e Donne: Trono Over e il ritorno delle dame Elga e Rossella