in ,

Papa Francesco a Napoli: l’accoglienza corale dei fedeli di Scampia

Papa Francesco stamani è in visita pastorale a Napoli. Dopo essere arrivato a Pompei prima delle 8, percorrendo con la papamobile il viale del piazzale del santuario affollato dai fedeli, è arrivato a Scampia, accolto con clamore da numerosissime persone e decine di bambini entusiasti all’idea di stare in prima fila davanti a lui.

Un messaggio d’amore e di fratellanza quello pronunciato dal Santo Padre, che per certi aspetti si è vestito anche di sfumature ‘politiche’. Papa Francesco ha toccato i temi ‘caldi’ che attanagliano l’Italia: corruzione, accoglienza e immigrazione – “Tutti noi siamo migranti” – e i problemi del Mezzogiorno, di cui il degradato quartiere di Scampia è triste simbolo, dove “la vita è difficile ma non triste, questa è la vostra grande risorsa”, così Bergoglio.

“Una società corrotta ‘spuzza’, non è cristiano chi si lascia corrompere. Tutti abbiamo la possibilità di essere corrotti, è uno scivolare verso lo sfruttamento. Quanta corruzione c’è nel mondo”, ha detto Papa Francesco pronunciando siffatte parole di monito misto a dolore.

 

 

 

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Pietro Mennea 28 giugno 1952

Pietro Mennea: due anni fa frenava la sua corsa il più grande velocista italiano

Giornate FAI 2015 Milano

Giornate FAI 2015 Milano, Roma, Napoli: ecco che cosa visitare