in

Parigi attentati terroristici: italiano ferito al Bataclan, si era già salvato alla strage dell’Heysel

Tra i tanti morti e feriti, c’è la storia di un italiano che ha dell’incredibile: si tratta di Massimiliano Natalucci, 45enne di Senigallia che, durante la sala concerti Bataclan, è rimasto ferito sfuggendo alla morte, per la seconda volta. Natalucci, infatti, ferito lievemente per fortuna durante il dramma di Parigi, erà già sopravvissuto alla strage dell’Heysel nel 1985 quando, appena 15enne, stava assistendo, nello stadio di Bruxelles, alla Juventus-Liverpool, con il padre e lo zio.

LEGGI TUTTO SUGLI ATTENTATI DI PARIGI

E proprio mentre al 39′ minuto, nel campo di Bruxelles, si rispettava il momento, ricordando le 39 vittime di quell’inferno del 1985, a Parigi dei terroristi, armati fino al collo, hanno messo in subbuglio un’intera Nazione, incutendo terrore nei pressi dello Stade de France e precisamente all’interno del Bataclan, dove Massimiliano Natalucci è ri-rinato per la terza volta.

Queste le parole del padre di Natalucci al Corriere Adriatico: “Massimiliano ha vissuto un’esperienza terribile, al telefono mi diceva di aver avuto a tre metri di distanza uno dei terroristi. É stato ostaggio per tutto il tempo, fin quando non sono stati messi in salvo dalle forze dell’ordine”.

Written by Giuseppe Cubello

Studente all'Università Magna Graecia di Catanzaro. Innamorato dello sport. Sogno di diventare presto giornalista pubblicista.

Diretta Francia-Olanda dove vedere in tv e streaming

Attentati Parigi, kamikaze allo Stade de France con biglietto: fermato all’ingresso

valeria solesin autopsia

Parigi sotto attacco, Valeria Solesin è morta: lo afferma il padre del fidanzato