in ,

Parigi, perquisita abitazione madre kamikaze morta nel blitz a Saint-Denis

Vasto blitz anti-terrorismo oggi pomeriggio a Charleville-Mézières, nelle Ardenne francesi, a confine con il Belgio. Chiuso al traffico il quartiere della Ronde-Couture, dove sta avendo luogo l’operazione delle forze speciali di polizia.

I media locali riferiscono di un boato, una forte esplosione udita durante il raid in un appartamento al civico 54 di rue du 11 novembre e di un arresto: le manette sarebbero scattate per un uomo di nazionalità francese, pare convertitosi di recente all’Islam. Ne ha dato notizia anche il canale televisivo France 3. L’uomo al momento è sotto interrogatorio.

Intanto sono in corso altre perquisizioni nella periferia di Parigi, a Aulnay-sous-Bois, nell’abitazione della madre di Hasna Aitboulahcen, la ragazza kamikaze cugina di Abdelhamid Abaaoud, ucciso dalle teste di cuoio, che ieri si è fatta esplodere durante il blitz a Saint-Denis. Si è appreso tuttavia che la donna avrebbe interrotto i rapporti con la figlia dopo la sua radicalizzazione. Gli inquirenti starebbero tuttavia verificando possibili contatti telefonici tra madre e figlia nei giorni a cavallo degli attentati del 13 novembre a Parigi.

Michelle Hunziker e Tomaso Trussardi aria di crisi: cosa sta succedendo?

freeze grande fratello

Grande Fratello News: un “freeze” inaspettato e non pienamente rispettato