in ,

Parigi, quanto sei bella: gli Imam cantano la Marsigliese, i parigini fischiano gli anti musulmani

Sono arrivati davanti al Bataclan – fra giornalisti, curiosi e cittadini che li guardavano storto – dodici imam delle moschee della regione di Parigi; una visita veloce ma significativa in cui gli imam intonano La Marsigliese e pregano per le vittime. L’imam di Nimes ha dichiarato: “Partecipo per dovere di cittadino: sono un francese musulmano, e penso di essere più toccato di altri. La gran parte degli imam è assolutamente pacifica. Gli attentati non rispecchiano certo l’Islam della pace e dell’amore

La delegazione ha compattamente preso posizione: “I musulmani devono mobilitarsi contro l’orrore dell’Isis”. Il presidente della Conferenza degli Imam di Francia Hassen Chalghoumi ha poi voluto rendere pubblico con fermezza il proprio pensiero: “E’ una barbarie, una barbarie. Sono qui per dire al miliardo e mezzo di musulmani nel mondo di reagire: uscite dal silenzio. Diciamo no alla barbarie: i musulmani sono ostaggio dell’Isis. Sono anni e anni che chiedo questo e mai una volta ho tentennato sulla questione. Ci sono dei luoghi dove invece predicano la violenza. E’ il momento di reagire”.

Hocine Drouiche, vicepresidente della Conferenza aggiunge il proprio contributo: “Dobbiamo cambiare la nostra immagine per rassicurare la nostra società. L’Islam è una religione di pace e di apertura. Noi chiediamo aiuto ai governi e agli occidentali: devono darci una mano ad affrontare questa situazione. La divisione della comunità rende difficile per noi integrarci. E’ arrivato il momento di cambiare”. A Lile, intanto, i francesi si sono messi a fischiare e interrompere una manifestazione Anti Islam organizzata da degli attivisti di estrema destra. Sono in molti a non aver perso il buonsenso nonostante il panico, la rabbia e la frustrazione.

 

 

 

 

Moira Orfei è morta: l’omaggio dal popolo social e dai vip

come pulire le zanzariere, come pulire le zanzariere fisse, come pulire le zanzariere senza smontarle,

Come pulire le zanzariere: metodi facili senza smontarle