in ,

Pasqua 2015, pranzo in Piemonte: la ricetta del risotto al Castelmagno

Cosa c’è di meglio che fare bella figura con poco sforzo anche durante questa Pasqua 2015? Oggi si fa un tour in Piemonte la regione delle nocciole, dei tartufi, del buon vino, del cioccolato, dei formaggi e chi ne ha più ne metta. Il Piemonte, una regione che dà del filo da torcere alla Francia, infatti, pur avendo molti sapori in comune con i vicini di casa dalla “r” moscia, questa regione tiene sempre alto il valore dell’Italia nel mondo con onore.

Una ricetta facile e veloce anche per chi ha il fastidio, o piuttosto la noia, di essere allergico o intollerante al glutine è il risotto al Castelmagno. Se si è pratici con la preparazione basica dei risotti, questo piatto per la Pasqua 2015 prevede pochissime aggiunte, se non proprio il formaggio e le noci, ovviamente già sguasciate.

Si inizia con un leggero soffritto di cipolla e burro, dopodichè si aggiunge il riso Carnaroli per farlo leggermente tostare. Dopo averlo sfumato con un po’ di vino bianco, si procede nella cottura del riso avendo cura di girarlo costantemente mentre si aggiunge il brodo. Poco prima di terminare la cottura si aggiungono il Castelmagno a cubetti e le noci. Per concludere, si fa mantecare il tutto con un bel cucchiaio di miele e una noce di burro. Il risotto è pronto per essere impiattato sulla tavola della Pasqua 2015, con un’ultima spolverata di Castelmagno sbriciolato.

 

Foto: Twitter.com @italianseedsnz

Uomini e Donne trono classico: Mirko, migliore amico di Valentina, attacca Agostino

ricette anna moroni arrosto

Pasqua 2015 pranzo di carne in Toscana: ricette veloci del menù della tradizione