in

Pasqua 2015, decorare la tavola: che sia shabby, elegante o classica l’importante è il centrotavola

Pasqua 2015, ecco i consigli di UrbanPost per decorare la tavola e decorarla al meglio: che sia shabby, elegante o classica l’importante è arricchirla con un centrotavola carino e originale. L’atmosfera pasquale dev’essere gioiosa e frizzante: oltre alla festività si festeggia lo sbocciare della primavera, per questo i colori sono importantissimi e la tavola del pranzo pasquale deve infondere un senso generale di beatitudine e felicità.

Quello che senz’altro non deve mancare è il colore! L’occasione è ghiotta e potete dare sfogo alla fantasia e al divertimento del fai-da-te: non dimenticate però la semplicità, che è sempre sinonimo di eleganza, soprattutto se parliamo di una tavola che verrà arricchita con decorazioni pasquali sgargianti. Osate, ma con gusto. Un’idea può essere quella di puntare sul bianco come colore di fondo per scegliere tovaglia e tovaglioli: la tovaglia bianca, magari di un tessuto prezioso, è ideale per il vostro servizio di posate in argento, ma va benissimo anche per posate meno impegnative e dai colori più disparati.

Sì a segnaposti sgargianti e personalizzati, fiori freschi, frutta, erbe aromatiche, uova colorate e coniglietti di cioccolato. Un’idea davvero suggestiva è quella di procurarsi un rametto di pesco e decorarlo con uova colorate pendenti (vedi qui come decorare le uova). Si può scrivere su delle uova colorate il nome di ogni ospite; infilare delle candele nei gusci di uova rotti, puliti e sciugati, e scrivere i nomi sulle foglie di alloro da applicarci; disporre i coniglietti di cioccolato privati della carta stagnola dentro delle piccole ciotoline o delle tazzine da caffè riempite con fili d’erba fresca; preparare dei gustosi e colorati cucchiaini di cioccolato (guarda qui come prepararli); creare dei mazzetti con i ramoscelli d’ulivo e i nastri di stoffa colorati.

Che i piatti siano bianchi o colorati dipende solamente dai vostri gusti: l’importante è seguire uno stesso filo conduttore, cosa che permette da una parte di dare sfogo a fantasia e creativa, ma dall’altra di evitare accozzi improbabili e fuori luogo. Un consiglio universale è comunque quello di usare il piatto segnaposto, che resta in tavola dall’inizio fino alla fine del pranzo di Pasqua, e che va sistemato sotto il piatto piano. Per una tavola elegante puntate sul piatto argentato o d’argento; se avete scelto una tavola moderna e informale i materiali da preferire sono lacche, resine e plexiglass; se, invece, i vostri gusti tendono ad uno stile shabby chic, il piatto segnaposto dovrà essere in legno, midollino o altra fibra naturale. Un’idea davvero originale è quella di arricchire la tavola con tazze da tè di porcellana con decorazioni floreali e riempirle di uova sode, colorate con gli stessi colori.

Al centro del tavolo il re di tutte le decorazioni, accessorio che proprio non può mancare, il centrotavola; se cerchiamo un classico dei classici, una composizione floreale è la soluzione ideale: dalle rose ai fiori primaverili, è tutto ben accetto, basta che sia fresco. Se, invece, si preferisce un centrotavola tipicamente pasquale, l’idea giusta è l’albero di Pasqua: un ramo di ciliegio o di pesco decorato con uova colorate pendenti. Un’idea classica ma molto sfiziosa da mettere al centro della tavola di Pasqua è un centrotavola da mangiare: per esempio potete riempire un cestino di paglia con uova sode colorate, arricchendolo di paglia, rametti, fili d’erba e fiori freschi che rimandino alla natura e alla primavera.

Un’altra idea è quella di pareggiare i gambi di un mazzo di asparagi, di fissarli con un elastico e appoggiaterli su un piatto, per poi procedere componendo un bouquet infilando qua e lè fiori freschi e asparagi e terminare coprendo l’elastico con un nastro di stoffa colorata a cui fare un fiocco (potete completare la composizione con le uova soda). Sempre gli asparagi possono essere impiegati per un’altra composizione molto suggestiva ed originale: misurate l’altezza e la circonferenza di una ciotola da portata dai bordi lisci e regolari, tagliate i gambi degli asparagi in modo che risultino alti quanto la ciotola, tagliate una striscia di scotch biadesivo lunga quanto la circonferenza della ciotola e attaccatela alla ciotola per poi incollarci gli asparagi, uno accanto all’altro. Fissate gli asparagi con filo di rafia e disponete all’interno della ciotola tante uova sode, decorate o al naturale.

Carlos Tevez

Tevez show, l’argentino trascina la Juventus verso il quarto Scudetto

Pasqua 2015 eventi Enna

Pasqua 2015 in Italia: tradizioni e offerte, tra spiritualità, relax e buon cibo