in

Pasqua 2015, lavoretti e tradizioni: ecco le idee più curiose in tutta Italia

Siete curiosi di sapere come si festeggerà la Pasqua 2015 in tutta Italia? Se state pensando ad un viaggio che non vi faccia rinunciare alle tradizioni pasquali, continuate a leggere: sono tanti i borghi e i paesi dove si scoprono e rivisitano i riti della Settimana Santa, tra lavoretti, tradizioni e idee davvero curiose.

A Bormio, in provincia di Sondrio, si fa a gara tra chi abbellisce al meglio l’agnello: un rito propiziatorio che affonda le proprie radici nell’antichità, quando si sacrificavano agnelli “agghindati” perché fossero più graditi a Dio. Da allora le cinque contrade del paese si sfidano a realizzare portantine incredibili – i cosiddetti “Pasquali” – che sfilano lungo Via Roma fino ad arrivare a Piazza del Kuerc, dove ha luogo la benedizione: un rito imperdibile anche per assistere al corteo degli abitanti, pronto ad indossare i tradizionali costumi bormini. L’appuntamento è proprio il giorno di Pasqua: perché non approfittarne per prenotare una camera nelle vicinanze?

Il Friuli non vuole essere da meno: per assistere ad una esibizione spettacolare di uova variopinte, recatevi a Cividale del Friuli, in provincia di Udine, dove l’uovo – il simbolo per eccellenza della Pasqua – diventa il protagonista di un appassionante gioco. Cominciamo dalla preparazione delle uova, ognuna delle quali dovrà essere messa stretta in un pannolenci che racchiude all’interno l’ingrediente o l’erba prescelta, come ad esempio primule, fondi di caffè, denti di leone, bucce di cipolla rossa, fiori d’aglio selvatico e chi più ce ne ha più ne metta.  Perché ottengano il colore desiderato, è sufficiente farle bollire in pentola di un quarto d’ora, avendo l’accortezza di aggiungere dell’aceto e del sale grosso. Bene, le uova colorate così ottenute vengono utilizzate dai bambini cividalesi per il gioco del “Truc”: le uova, passando all’interno di una tegola rovesciata, vengono fatte cadere in una struttura concava, dove devono colpire a loro volta altre uova. Chi perde, lascia una monetina in pegno: perché non vedere dal vivo come funziona domenica 5 e lunedì 6 aprile? Cividale, tra l’altro, è una cittadina ricca di storia che vale la pena visitare: date un’occhiata alle strutture disponibili in zona e scopritene di più sul gioco del “Truc”.

Chi vuole visitare il Centro Italia, consideri di fare tappa alle celebrazioni pasquali di Urbania, nel pesarese. Anche qui torna a farla da padrone l’uovo, o per meglio dire le centinaia di uova sode che servono per giocare al “Punta e cul”: un gioco popolare, appunto, dove i cittadini si sfidano a rompere le uova altrui utilizzando il “cul”, ovvero la parte posteriore e più consistente dell’uovo stesso. Quando partecipare per assistere al gioco? La mattina di Pasqua e il Lunedì di Pasquetta, al termine della funzione religiosa, recatevi nella piazza centrale di Urbania e nel Santuario di Battaglia, a circa tre chilometri dal centro: state certi che potrete trovare sia anziani che giovani intenti a sfidarsi. Qui trovate un hotel se avete voglia di prolungare il soggiorno e immergervi nella tranquillità delle campagne pesaresi.

Cosa accade nel Sud Italia? Tra le infinite tradizioni che si rivivono in occasione della Pasqua, tra cui anche quella calabrese degli arbëreshë, vi segnaliamo il rito delle uova rosse di Ischia, che richiamano con il loro colore la Passione di Cristo: le uova vengono fatte bollire insieme a mazzetti di radici di robbia (conosciuta nel dialetto locale come “à rova”), assumendo il colore che tuttora domina nella tradizione balcanica. Perché non usare questo spunto per far divertire i bambini o decorare in modo insolito la tavola del giorno di Pasqua? Chi ne ha la possibilità raccolga insieme a loro le radici della pianta di more, le apra pestandole bene con un martello e le cuoci in pentola insieme a un pugno di sale per circa mezzora: il risultato è assicurato. Se poi avete la possibilità di concedervi un vacanza ad Ischia, tanto meglio: qui trovate le offerte migliori.

Voglia di conoscere altri idee e lavoretti originali per la Pasqua? Qui ce n’è per tutti i gusti: basta sbizzarrirsi con la fantasia.

(immagine tratta dalla pagina Facebook dei Pasquali di Bormio)

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Roberta Ragusa news antonio logli

Pomeriggio 5 anticipazioni puntata 27 marzo: nuove intercettazione del marito di Roberta Ragusa

Inzaghi e Galliani

Calciomercato Milan: idea Emery per sostituire Inzaghi