in

Pasqua 2015 offerte a Parma: hotel e ristoranti per riscoprire i sapori delle terre verdiane

Dove trascorrere la Pasqua 2015? Parma è una valida alternativa se avete voglia di un weekend rilassante, all’insegna della cultura e della gastronomia. Piacevole, insomma, per tutti i sensi.

Parma è famosa per aver dato i natali al grande compositore Giuseppe Verdi, ecco perché un primo itinerario che vi suggerisce UrbanPost è proprio quello che ripercorre i luoghi e le ispirazioni musicali del grande artista. Nei pressi di Busseto, a Roncole, è possibile visitare la casa dove nacque il compositore il 10 ottobre 1813: un tempo un’umile abitazione di campagna, oggi un interessante percorso multimediale che accompagna passo dopo passo il visitatore alla scoperta della casa attraverso la voce di Verdi bambino. Rimanendo a Busseto, tra le tappe d’obbligo ci sono il Teatro Giuseppe Verdi, l’elegante edificio dove il compositore in persona, ancora ragazzo, dirigeva i musicisti del paese e naturalmente lo splendido Museo nazionale che ne celebra il genio, situato nella prestigiosa cornice di Villa Pallavicino, all’angolo tra viale Ziliani e via F. Provesi: un’occasione imperdibile per rivivere le ventisette opere che hanno scritto la grandezza di Verdi, accompagnate dalle scenografie originali.

Spostandosi nel centro storico di Parma, è d’obbligo una visita al Teatro Regio di via Garibaldi 16, dove, nella magnifica cornice di un impianto architettonico di assoluto pregio, è possibile accedere all’archivio che custodisce i carteggi e le stampe relative alla produzione operistica del teatro. Rimanendo in centro, un altro gioiellino incantevole da visitare è il Teatro Farnese, al primo piano del Palazzo della Pilotta: un edificio spettacolare, interamente in legno, che dopo i bombardamenti del 1944 è stato ricostruito rispondendo fedelmente all’architettura teatrale del Seicento.

Voglia di continuare la full immersion nell’arte? Forse non molti conoscono la Galleria Nazionale della città, che comprende una raccolta eccezionale di opere pittoriche firmate, solo per fare alcuni nomi, da Leonardo da Vinci, il Correggio, il Canaletto e il Parmigianino: un’occasione unica per ripercorrere la storia dell’arte italiana – ma anche austriaca, francese e fiamminga – che va dal Medioevo al Neoclassicismo. Il museo è aperto dal martedì al sabato dalle 8:30 alle 19, la domenica e i festivi dalle 8.30 alle 14.00, chiuso il lunedì; il biglietto intero costa 6 euro: qui potete trovare tutto le informazioni relative alle riduzioni.

Parma è famosa tanto per la cultura quanto per le eccellenze gastronomiche: perché non approfittare di questo soggiorno per provare le prelibatezze del territorio? Dal parmigiano reggiano al crudo di Parma, fino ad arrivare al culatello di Zibello e al gustoso salame strolghino: infinite sono le occasioni, soprattutto in termini di formaggi e salumi, per assaporare il gusto delle terre verdiane. Ecco allora una selezione di ristoranti da tenere a mente se state girovando per la città. Chi vuole provare i piatti tipici, prenoti un tavolo alla Trattoria del Tribunale, in vicolo Politi 5: uno dei locali migliori dove gustare porzioni generose di tris di tortelli o di taglierini al culatello croccante, ma anche carne – tra cui trippa e stinco – di ottima qualità. Da consigliare anche il Ristorante La Forchetta, in Borgo San Biagio 6/d, da scegliere tanto per l’atmosfera accogliente quanto la ghiotta offerta culinaria, che comprende anche un gustoso soufflè di parmigiano. Chi ha la possibilità di spostarsi dal centro storico, può recarsi “Ai due platani” (località Coloreto, via Buddelungo 104/a), o approfittare della visita a Busseto per rifocillarsi alla Trattoria Campanini (via Roncole Verdi 136), entrambi famosi per la cura del cibo e l’imperdibile antipasto a base di salumi e torta fritta.

Vi abbiamo convinto a trascorrere la Pasqua a Parma? Benissimo, ora non vi resta che approfittare di una delle offerte convenienti proposte da queste strutture alberghiere: l’Hotel Ibis Styles Parma Toscanini, a una decina di minuti dal Duomo della città, offre una camera doppia per due notti – dal 4 al 6 aprile 2015 – al prezzo esclusivo di 135 euro; anche il Star Hotels Du Parc non vuole essere da meno e per lo stesso periodo permette di alloggiare al prezzo di 136 euro: soluzione da considerare sia per le ottime valutazioni che per la vicinanza al Parco Ducale. Oggi il Mercure Parma Stendhal, favolosa struttura a 4 stelle proprio di fronte al Palazzo della Pilotta, offre una camera doppia per due notti a partire da 131,60 euro: approfittatene!

(immagine tratta dalla pagina Facebook del Teatro Regio)

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

ricette detto fatto

Ricette dolci Detto Fatto: la ciambella variegata fruttata

dolci veloci belli

Dolci veloci e belli: ecco le ricette di UrbanPost