in

Pasqua 2016: dove andare in Italia? 7 mostre imperdibili da Milano a Roma

Voglia di una vacanza all’insegna dell’arte e della meraviglia? Se non avete ancora deciso dove andare a Pasqua ma vi piacerebbe rimanere in Italia godendovi le bellezze culturali del nostro paese, continuate a leggere: sono in programma (almeno) 7 mostre che meritano assolutamente di essere viste.

Joan Mirò a Milano. Nella città lombarda l’appuntamento è con la mostra “La forza della materia” ospitata dal Museo delle Culture (v. Tortona 56): una buona occasione per assistere a quella fusione mirabile tra pittura e poesia operata dal genio catalano, avvicinandosi al processo di semplificazione della realtà che ne ha guidato l’operato, rievocando l’arte primitiva. La mostra inaugura il 25 marzo 2016 e rimarrà aperta al pubblico fino all’11 settembre (info al numero 0254917). Se siete alla ricerca di qualche proposta a Milano, approfittatene per dare un’occhiata anche alla nostra guida alternativa per conoscere il volto inedito della città.

Caravaggio e Matisse a Torino. Avete già programmato un weekend nella città dalla Mole Antonelliana? Qui vi aspetta un doppio appuntamento: rimanendo in città, fate tappa a Palazzo Chiablese (piazza San Giovanni 2), dove è in programma la mostra “Matisse e il suo tempo” (telefono 011 0240113). Approfittatene anche per visitare il Castello di Miradolo (San Secondo di Pinerolo) e ammirare un’esposizione che celebra i maestri che si sono ispirati al genio caravaggesco (info al numero 0121 502761).

Escher a Treviso. Non siete ancora riusciti a vedere dal vivo le opere del visionario illustratore olandese? Fino al 3 aprile 2016 il Museo di Santa Caterina della città (Piazzetta M. Botter 1, telefono 0422/1847103) ospiterà un unicum di opere: approfittatene!

L’Egitto a Bologna. Voglia di tuffarsi nello splendore millenario del mondo egiziano? Visitate il Museo Civico Archeologico di Bologna (via dell’Archiginnasio 2) e lasciatevi sorprendere da questa grande esposizione dedicata ai tesori di Leiden; segnaliamo ai lettori che nelle giornate del 27-28 marzo 2016 la mostra sarà aperta dalle ore 10 alle 18:30 (info al numero 051 0301043). Per organizzare l’intero weekend, non vi resta che seguire i nostri consigli

A Roma, da Botero a Toulouse-Lautrec. Come sempre la Capitale è generosissima di occasioni; tra le tante opportunità vi segnaliamo l’esposizione che l’Ara Pacis dedica a Toulouse-Lautrec, con le sue 170 opere provenienti dal Museo di Belle Arti di Budapest (aperta fino all’8 maggio 2016, info al numero 060608), o ancora la Via Crucis di Botero a Palazzo delle Esposizioni (fino al 1°maggio 2016).

In apertura: dettaglio di un poster di Toulouse-Lautrec

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Il primo ciak di 50 sfumature di nero

“50 sfumature di nero” cast: ancora un nuovo ingresso per il sequel di “50 sfumature di grigio”

Totti ritiro

Caso Totti Spalletti, tutto sotto controllo: lo dice un Pupone mai razionale tra campo e microfoni