in

Pasqua 2016: dove andare in Italia? Eventi spettacolari, dallo ‘Scoppio del Carro’ a Firenze alla ‘Diavolata’ in Sicilia

Non avete ancora deciso dove trascorrere la Pasqua? Siete alla ricerca di qualche evento originale, o festa spettacolare? Ecco una carrellata di proposte che vi convincerà a preparare in fretta la valigia.

–  A Cividale del Friuli (Udine) la Pasqua è anche sinonimo del “Trùc”, gioco della tradizione pronto a coinvolgere bambini e giovani, che devono far scivolare le uova lungo un apposito rialzo di sabbia, con l’obiettivo di colpirne altre. Chi perde, deve lasciare come pegno una moneta.

– La Sagra e il Palio dell’Uovo, nel Comune di Tredozio (FC), che vede come momenti principali la tradizionale battitura della uova, il campionato nazionale riservato ai mangiatori di uova sode e la sfilata in costumi medievali che precede il Palio del Lunedì. Perché partecipare? Durante la sagra, oltre agli spettacolo degli artisti di strada pronti a coinvolgere il pubblico in giochi popolari, potrete degustare molte prelibatezze a base di uova.

– A Firenze la Pasqua si festeggia con lo “Scoppio del Carro”, che dal 1622 si rinnova di anno in anno di fronte alla cattedrale. Come funziona? Durante la cerimonia l’arcivescovo accende con il fuoco sacro un razzo a forma di colomba (detto appunto “la Colombina”); questo a sua volta corre lungo un filo che va a colpire il carro scenografico che domina piazza, dando vita a spettacolari fuochi d’artificio. Se il rituale si svolge regolarmente dando vita ai fuochi scoppiettanti, allora la città può aspettarsi un anno florido e fortunato.

SCOPRI TUTTE LE PROPOSTE PER LA PASQUA 2016 SU URBAN POST!

Settimana Santa a Sulmona. La città dei confetti è famosa anche per i festeggiamenti spettacolari che si svolgono in questo periodo dell’anno; da non perdere “La Madonna che Scappa”, rievocazione narrativa e scenografica dell’incontro tra la Madre di Gesù e il Cristo risorto.

– La “Festa dei Giudei” è un appuntamento imperdibile nel Comune di San Fratello, in provincia di Messina. Nelle giornate del Mercoledì, Giovedì e Venerdì Santo, gli abitanti tornano a incarnare i Giudei, indossando il tradizione costume formato da giubba e calzoni rossi a strisce di stoffa gialla, ricamate con perle e motivi floreali, e coprendosi il volto con un cappuccio rosso. Chi rappresentano? I crocifissori e i flagellatori che conficcarono la lancia nel costato di Gesù. Qui potete trovare tutti i dettagli di questa affascinante tradizione.

– Tra le tante manifestazioni in Sicilia, merita di essere citata anche “La Diavolata” di Adrano, nel Catanese, ovvero una rappresentazione settecentesca che ripropone una selva infernale, animata dalla lotta tra bene e male: i personaggi principali sono i diavoli, decisi a convincere l’Umanità a restare dannata, cui segue l’intervento dell’Arcangelo Michele, che riesce a sconfiggere definitivamente Lucifero.

In apertura: festa a Firenze, in attesa dello scoppio del carro – Image Credit: Pecold/Shutterstock.com

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Erasmus Plus bando 2016

Erasmus Plus bando 2016, 80 borse di studio all’estero nel turismo sociale: requisiti e scadenze

veronica panarello ultime notizie

Loris Stival ultime notizie, la vicina di casa di Veronica: “Credevo che Andrea fosse suo marito”