in

Pasqua, 53enne rompe il naso alla figlia: aveva aperto in anticipo l’uovo di cioccolato

Un gesto assurdo, considerando che si tratta della reazione spropositata di un padre di famiglia e tenendo conto che è Pasqua, ricorrenza di pace, serenità e amore. Un episodio violento avvenuto a Milano: un uomo ha rotto il naso alla figlia perché aveva aperto in anticipo l’uovo di Pasqua. Questo solo fatto avrebbe scatenato l’ira del papà nei confronti della giovanissima.

Figlia apre in anticipo l’uovo di Pasqua: il padre le rompe il naso

In un appartamento di via Viterbo, nel quartiere Baggio, alla periferia ovest di Milano, un uomo di 53 anni ha sorpreso la figlia mentre scartava in anticipo l’uovo di Pasqua. Sulla ragazza si è scatenata la rabbia del genitore, che con forza le ha dato un pugno in faccia. Tutto è successo nel pomeriggio del venerdì santo. Il papà 53enne è rientrato a casa quando si è accorto che mancava nella credenza l’uovo di Pasqua, subito è corso nella stanza della figlia di appena vent’anni. Era stata lei ad aprirlo forse per scoprire quale sorpresa contesse. Ad ogni modo l’uomo, con precedenti per furto, dalle parole è passato ai fatti: le urla non gli sono bastate, così ha afferrato la giovane e le tirato un pugno in faccia, procurando così una frattura importante del setto nasale. La ventenne sotto shock e spaventata ha chiesto aiuto. Una richiesta la sua che è stata prontamente accolta dalle forze dell’ordine.

Pasqua, periferia di Milano: aggredisce la giovane figlia perché aveva aperto l’uovo

Sotto l’appartamento sono piombati nel giro di poco gli agenti delle volanti dell’Ufficio prevenzione generale della Questura. Saliti hanno arrestato l’uomo per lesioni gravi, la ragazza, invece, è stata accompagnata all’ospedale. Le sue condizioni non sarebbero gravi, per il padre, invece, che avrebbe ammesso il motivo dell’aggressione, sono scattate le manette. Secondo quanto riportato da fonti certe l’uomo trascorrerà la Pasqua in carcere.

leggi anche l’articolo —> Delitto Garlasco Alberto Stasi, parla giudice che lo assolse in primo grado: non si è mai arrivati alla verità?

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost e LuxGallery. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva ormai da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 le viene conferito il riconoscimento di "Laureato Eccellente Sapienza" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly" e "SuccedeOggi" e riviste letterarie come "Carte Allineate", "Fillide" ed "Euterpe". Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Il Santo del giorno 21 aprile: Sant’Anselmo d’Aosta

Sri Lanka attentato, Pasqua di sangue: bombe contro chiese e hotel di lusso: un massacro di cristiani