in ,

Pasquetta 2015, ecco tutti i trucchi per proteggersi dal sole

E’ alle porte la tanto attesa Pasquetta 2015, un giorno di festa che in molti aspettano per godersi una bella giornata all’aria aperta. Un picnic in un parco, una gita al mare, un’escursione in montagna sono alcune delle attività che si possono scegliere per questa giornata. Il meteo è sempre un’incognita, ma con l’arrivo della bella stagione è sempre meglio essere pronti e adottare alcuni trucchi per proteggersi dal sole.

I raggi solari primaverili non sono da sottovalutare. Le temperature meno elevate rispetto all’estate portano a pensare che il primo sole sia meno nocivo, una convinzione errata. I raggi del sole in questo periodo sono più diretti e la pelle reduce dall’inverno è più vulnerabile. E’ necessaria quindi un’adeguata protezione anche in primavera, per evitare scottature e assicurare un’abbronzatura perfetta per i mesi più caldi. E’ consigliato utilizzare creme idratanti che proteggano dai raggi UVA e UVB, con un fattore di protezione scelto in base al proprio fototipo, ma sempre di tipo medio-alto. La loro applicazione è necessaria oltre che sul viso anche su mani e décolleté per contrastare gli eventuali inestetismi dai primi raggi solari.

Per prepararsi al meglio sarebbe bene anche iniziare sin da subito una dieta ricca di frutta e verdura, un valido aiuto per proteggersi. Le sostanze antiossidanti contenute in questi prodotti possono essere utili per evitare i danni causati dall’esposizione al sole. Per chi non riuscisse ad avere una sana alimentazione è consigliato l’utilizzo di integratori a base di polifenoli. Da evitare, inoltre, l’uso di oli e profumi che possono causare l’insorgenza di foto-dermatiti. Non dimenticate per la vostra Pasquetta 2015 di armarvi di occhiali da sole, gli occhi sono un organo molto sensibile ai raggi solari e devono essere protetti adeguatamente.

NCIS LA

Programmi Tv oggi: Italia-Serbia Under 21 e L’incredibile Hulk

Disastro Germanwings ultime news

Disastro Germanwings, ultime news Andreas Lubitz: cieco al 30% e presto padre