in ,

Pasquetta alla Reggia di Caserta: polizia, metal detector e bizzarre richieste

Riapre il parco della Reggia di Caserta e la data scelta è quella di lunedì dell’Angelo conosciuta meglio come Pasquetta 2017. Dopo venticinque anni riapre il grande parco. Nel 1992, ultima occasione utile per una scampagnata nel parco, più di 100.000 persone presenti. Ma quest’anno le regole sono molto più rigide e diverse rispetto al passato. Come fa sapere il manager che ha in gestione la Reggia di Caserta, Mauro Felicori, che alla stampa ha così commentato le nuove disposizioni: “Questo è il parco di un museo. C’è un regolamento da rispettare: vietati i picnic, le scampagnate pasquali e l’ingresso di palloni da gioco: non si possono portare tavolini, zaini, cibi, bevande o altri oggetti utili per bivacchi di qualsiasi tipo.”

—> Cosa fare a Pasquetta 2017

Polizia, Metal Detector, custodi chiamati a lavorare per Pasquetta 2017 in vista dell’apertura del Parco della Reggia di Caserta. Chi vorrà visitare la Reggia, invece, dovrà pagare un ticket di 12 euro. Intanto, fanno molto discutere le bizzarre richieste arrivate sulla pagina Facebook del museo riconosciuto dall’Unesco. Infatti, in moltissimi non hanno ben digerito la decisione di vietare picnic e scampagnate al parco della Reggia di Caserta.

—> Pasquetta 2017 al cinema

“Per quanto mi riguarda potevate risparmiare di aprire Pasqua e Pasquetta piuttosto di farla diventare una gabbia a pagamento per soli turisti.. va bene monetizzare ma state esagerando, si penalizzano i casertani sopratutto bloccando gli abbonamenti, scelta sbagliata a mio parere vabbè.” commentano in molti, ma non manca chi si sofferma sul nuovo regolamento e chi, invece, vorrebbe arrostire all’interno della Reggia di Caserta come riportato dai colleghi di V-News.

omicidio ciro marina news

Omicidio Antonella Lettieri, il giallo del capello senza bulbo: scena del crimine irrimediabilmente inquinata?

Blancpain GT Monza

Blancpain GT Monza: Presentazione, date, orari e biglietti