in ,

Passaporto negato all’uomo coperto di tattoo: “Ha nome inusuale”

Matthew Whelan è un 34 enne di Birmingham, in Gran Bretagna, che ha fatto della sua sfrenata passione per i tatuaggi una vera e propria professione. Il suo corpo è quasi interamente ricoperto di tattoo, anche il suo bulbo oculare è stato riempito di inchiostro ma, per quanto possa sembrare paradossale e incredibile, non sono questi i motivi che hanno indotto l’amministrazione inglese a rigettare la sua richiesta di rinnovo del passaporto. La motivazione che impedisce all’uomo-tattoo di rinnovare il suo documento per l’espatrio è legata al suo nuovo nome.uomo tattoo King of Ink

Matthew, infatti, è da quattro anni che usa il soprannome “King of Ink Land King Body Art The Extreme Ink-Ite” ma, a quanto pare, giudicato inappropriato per un documento di riconoscimento. “King of Ink è troppo inusuale”, questa la spiegazione indicata nella lettera di rigetto alla richiesta che il giovane si è visto recapitare. Matthew ha investito più di 30mila euro per la sua passione trasformatasi in un lavoro. Ed ora, avendo ricevuto un’interessante offerta professionale, avrebbe necessità di recarsi all’estero ma è impossibilitato a farlo a causa di questo mancato rinnovo del passaporto.

Ma lui non ci sta e ha presto inviato una lettera ufficiale di protesta all’ufficio passaporti, pretendendo chiarimenti: “Stanno ledendo i miei diritti. Vogliono mettermi il mio nome di nascita nel passaporto, ma io non lo uso da 4 anni, anche nella mia patente infatti c’è il mio soprannome.

Jesé Rodriguez

Coppa del Re: Real Madrid-Atletico Madrid 3-0, la rete magnifica di Jesé Rodriguez (Video)

Erick Thohir cessione Inter

Serie A, Inter: Thohir senza limiti