in ,

Patrick Cohen all’AXA Forum 2018: previsioni sul futuro del mondo assicurativo

L’edizione 2018 dell’AXA Forum, tenutasi l’8 novembre a Milano presso la Fondazione Giacomo Feltrinelli, ha focalizzato l’attenzione sul tema del futuro delle assicurazioni, mostrando anche quali sono le preoccupazioni che maggiormente affliggono gli italiani e le risposte concrete che il mondo assicurativo può offrire.

The Golden Age of Insurance: rischi emergenti, protezione e innovazione

Il punto di partenza dell’evento, dal quale sono emerse le principali preoccupazioni degli italiani rispetto al mondo assicurativo, è stata la ricerca svolta da Episteme per AXA.

Dopo l’intervento iniziale dell’AD di AXA Italia, Patrick Cohen, sul palco sono intervenuti imprenditori, assicuratori ed esperti di scienza e tecnologia che hanno provato a dare una risposta concreta ai quesiti che gli italiani, oggi, percepiscono come problemi fondamentali.

Pensioni, salute e lavoro, ma anche preoccupazione per i cambiamenti climatici

Secondo la ricerca condotta da Episteme tra le nuove preoccupazioni degli italiani, al momento, la principale è quella dei cambiamenti climatici causati dal surriscaldamento globale (46,7%).

L’89,7% degli abitanti del nostro Paese è convinto che si debbano studiare modelli economici diversi da quelli attuali; modelli che possano avere un impatto meno dannoso sul nostro ambiente.

Al centro dei pensieri degli italiani, tuttavia, troviamo principalmente preoccupazioni relative alla vita quotidiana. Il 53,9% del campione preso in esame ha affermato di essere preoccupato che la pensione che riceverà non sarà sufficiente per mantenere uno stile di vita dignitoso, mentre il 47,8% ha incertezze per quanto riguarda la cura dei propri parenti più anziani.

Tra le situazioni che causano ansia e preoccupazione negli italiani ci sono anche temi con lunghi tempi necessari per ricevere assistenza sanitaria (45,3%) e il lavoro (44,8%).

Tecnologia: a metà tra diffidenza e fiducia

Tra i tanti temi affrontati nel corso dell’AXA Forum 2018 c’è anche quello della tecnologia, sempre più presente nella vita di tutti i giorni. In particolare, si è parlato di intelligenza artificiale e delle paure e incertezze che ci sono ancora nei suoi confronti: nonostante alcuni timori, per il 79,2% delle persone che hanno preso parte alla ricerca la sua diffusione è vista come un fatto positivo.

Ma c’è di più: in molti sono favorevoli all’applicazione della tecnologia in ambito medico, in particolare per quanto riguarda la possibilità di mettersi in contatto facilmente e in qualsiasi momento con medici e specialisti.

Assicurazioni più vicine ai bisogni delle persone: la ricetta di Patrick Cohen per portare il mondo assicurativo nel futuro

Partendo proprio dai dati emersi dalla ricerca, Patrick Cohen ha sottolineato come il mondo delle assicurazioni si debba adeguare sempre di più ai bisogni dei cittadini, offrendo soluzioni anche alle situazioni più imprevedibili e ai problemi che si presentano nella vita di tutti i giorni.

A conferma di tutto questo ci sono anche i risultati della ricerca: molti intervistati, infatti, sarebbero favorevoli all’acquisto di polizze assicurative che prevedano l’utilizzo di sistemi tecnologici per monitorare la sicurezza dell’automobile o della casa in cui vivono.

Simona Ventura ritorno in Rai nel 2019: ecco dove la vedremo

omicidio noemi durini news

Noemi Durini, i genitori di Lucio Marzo restano indagati: disposte nuove indagini sui coniugi