in ,

Paura Isis, governo libico conferma: “jihadisti arrivano in Europa sui barconi”

Il consigliere governativo libico, Abdul Basit Haroun, ha dato conferma del temuto e paventato accordo tra l’Isis e gli scafisti che conducono in Europa i barconi carichi di migranti. “I combattenti dello Stato Islamico arrivano in Europa anche a bordo dei barconi che attraversano il Mediterraneo, gli scafisti nascondo i miliziani tra i migranti”, queste le sue agghiaccianti parole.

I jihadisti attraversano il Mediterraneo e arrivano in Europa ‘mimetizzandosi’ tra i migranti, a bordo dei barconi della disperazione che salpano dalle coste libiche. Sono miliziani dello Stato Islamico fortemente legati a scafisti che operano in zone del Nord Africa controllate dall’Isis. Lo riferisce la Bbc e lo dichiara anche il governo libico, confermando ciò che si teme da tempo, ovvero che gli gli scafisti nascondano i miliziani Isis tra i migranti.

I seguaci del sedicente califfo Abu Bakr al Baghdadi, secondo le recenti indiscrezioni, avrebbero un diabolico accordo con i trafficanti, ai quali faciliterebbero lo sbarco in cambio della metà dei guadagni e della infiltrazione dei loro uomini tra i migranti. E l’Italia come si pone di fronte al pericolo incombente? Con un “Lavoro di intelligence per individuare i trafficanti, operazioni navali di sequestro, confisca in mare dei mezzi una volta salvati i migranti, incursioni mirate sulle coste libiche” – queste le parole del ministro degli Esteri Paolo Gentiloni al “Corriere della sera”“Niente bombardamenti o azioni militari sul terreno”.

Inter, su Yaya Touré anche il Chelsea di Mourinho

1993 serie Tv

Amici 14 sesta puntata serale 16 maggio, Stefano Accorsi si schiera con la Berté