in ,

Pausa caffè all’Usl di Bassano? Bisogna timbrare il cartellino, scontro tra sindacati

Una circolare affissa nei reparti dell’ospedale San Bassano, di Bassano del Grappa, firmata dal direttore generale dell’Usl 3, Antonio Compostella, dice che per poter fare una pausa caffè e sigaretta sia doveroso timbrare il cartellino.

Nella circolare vi è scritto: “Tutto il personale che intenda assentarsi durante l’orario di lavoro, anche brevemente, per effettuare una pausa, deve essere autorizzato preventivamente, anche verbalmente, dal proprio direttore/ responsabile, o un suo delegato ed è tenuto pertanto a timbrare l’uscita e il rientro al lavoro”. Ogni assenza dal lavoro deve essere annunciata, incluse pausa sigaretta, pausa caffè ai distributori automatici o al bar.

Federico Martelletto di Usb Vicenza, ha affermato: “Non siamo d’accordo che un dipendente interrompa la sua attività lavorativa e si sieda ai tavolini del bar per tempo prolungato a sorseggiare un caffè ed è vero che il contratto dice che la pausa va autorizzata. Ma è altrettanto vero che le norme europee spiegano che una pausa fisiologica fino a dieci minuti è consentita se un dipendente è stanco dopo ore di turni di lavoro molto pesanti“.

Calciomercato Milan

Calciomercato Milan news: accelerata per Suso e Illaramendi

Emilia-Romagna spese pazze in Regione

Emilia-Romagna, spese pazze in Regione: 42 consiglieri sotto inchiesta