in ,

Pavia: 14enne marocchina frustata “perché si comportava da occidentale”, tolta alla famiglia

Pavia, ragazzina marocchina tolta alla famiglia: la 14enne veniva frustata a sangue perché ‘rea’ di vestirsi e comportarsi troppo all’occidentale. Ora la giovane, in attesa che le indagini accertino le verità, è stata affidata provvisoriamente a una comunità protetta.

Il Tribunale dei Minori di Milano ha dunque deciso di affidare la minorenne a una comunità, togliendola alla famiglia che a suo dire la maltrattava e la picchiava a cinghiate. A infliggerle tali violenze secondo quanto emerso il padre, il fratello e la madre. Le autorità hanno avviato un’indagine. La 14enne, come da referti medici, avrebbe riportato contusioni multiple e denunciato la famiglia.

A dare notizia di questa storia agghiacciante il quotidiano “La Provincia Pavese”, che ha confermato che a carico della famiglia della vittima sarebbe stata aperta un’inchiesta. Ovviamente i parenti della 14enne dannio dei fatti in oggetto una versione diametralmente opposta, sostenendo di aver fatto ricorso a metodi “severi” solo per il suo comportamento a loro avviso molto riprovevole: la giovane a detta loro non voleva più andare a scuola, rientrava tardi, si vestiva in modo eccessivo. (Immagine di repertorio)

Casa certificazione stabilità

Modello 730 precompilato 2017: tutte le spese della casa detrabili

Eventi a Verona e Bardolino per il Vinitaly 2017

Vinitaly and the city 2017: da Verona a Bardolino, eventi e degustazioni dal sapore magico