in

Pelé gravissimo: 48 ore decisive per lui

Situazione di salute molto grave per Pelé, la leggenda del calcio brasiliano e mondiale da tutti conosciuto come O’Rei ricordato dai noi proprio alcuni giorni fa nel 45esimo anniversario del suo millesimo goal in carriera; il 74enne ex calciatore, campione del mondo con il Brasile per ben 3 volte, era stato ricoverato settimana scorsa per la rimozione di calcoli renali ed aveva abbandonato l’ospedale di San Paolo nel week end. Lunedì però Pelé è stato nuovamente ricoverato con urgenza a causa di un’infezione alle vie urinarie, conseguente all’operazione di cui abbiamo parlato in precedenza.

O’Rei ha cercato di tranquillizzare i suoi fan sulle sue condizioni tramite un messaggio su Twitter ma in realtà la situazione è ben più grave; la clinica “Albert Einstein” di San Paolo in cui è ricoverato infatti ha diramato un bollettino medico che parla di condizioni instabili, aggiungendo che il quadro clinico del brasiliano è “quantomeno delicato”, così come riportano anche i colleghi di Gazzetta dello Sport.

Pelé era stato sottoposto ad un trattamento di emodialisi già dai primi giorni della settimana, nel tentativo di arrestare l’infezione ma a quanto pare la cura si è rivelata inefficace; così i medici hanno deciso di adottare una strategia con farmaci più aggressivi per evitare che anche altri organi vengano aggrediti dai batteri. Secondo la stampa paulista, le prossime 48 ore risulteranno decisive. 

Elton John, 11 luglio 2015 concerto a Lucca: al via le prevendite

Anticipazioni Centovetrine venerdì 28 Novembre: Marcello e Laura approfondiscono la loro conoscenza