in ,

Pensionato decapitato nel bosco: il nipote arrestato confessa il delitto, dettagli sconvolgenti

Dopo le intercettazioni che lo hanno inchiodato, Claudio Borgarelli era stato arrestato con la terribile accusa di omicidio aggravato e premeditato e occultamento e sottrazione di cadavere ai danni dello zio Albano Crocco, l’infermiere in pensione ferito da 2 colpi di arma da fuoco in testa e decapitato, mentre era ancora vivo, nella mattinata dell’11 ottobre nei boschi di Lumarzo (Genova).

Poco fa la definitiva svolta nel caso: l’uomo ha confessato durante un drammatico interrogatorio in carcere“Abbiamo discusso per il sentiero” – ha ammesso l’assassino davanti al gip Paola Faggioni – “Lui mi ha insultato e sputato addosso e io non ho capito più nulla”.

Leggi anche: Pensionato decapitato nel bosco, arrestato il nipote tradito da intercettazione: “L’ho ammazzato”

Borgarelli era disperato e in lacrime quando ha rivelato quanto commesso: “Non ce la faccio più a tenermi dentro quest’orrore, ero fuori di me e ho usato il machete per decapitarlo”. Borgarelli non ha chiesto perdono e ha inoltre rivelato di essersi disfatto delle armi del delitto e della testa dello zio (mai ritrovata dagli inquirenti) gettandoli dentro un cassonetto a 10 km dalla sua abitazione, come proverebbero i video delle telecamere di sorveglianza in mano agli inquirenti.

Seguici sul nostro canale Telegram

la prova del cuoco di oggi, la prova del cuoco di oggi anna moroni, la prova del cuoco ricette oggi, la prova del cuoco ricette anna moroni, la prova del cuoco ricette 31 ottobre 2016, la prova del cuoco gnocchi di zucca con sugo alla norcina, gnocchi di zucca con sugo alla norcina ricetta anna moroni,

La Prova del Cuoco ricette Anna Moroni: gnocchi di zucca con sugo alla norcina

artigiano in fiera milano 2016

Artigiano in fiera Milano 2016: date, come arrivare e programma dell’atteso evento