in ,

Pensionato rapito a Ferrara: trovato il cadavere in un casolare

Pierluigi Tartari era stato sequestrato durante una rapina nella sua casa di Aguscello, nel Ferrarese, il 9 settembre scorso. Del pensionato 73enne si era persa ogni traccia, unico indizio in mano agli inquirenti due prelievi fatti con il suo bancomat dai presunti responsabili della sua scomparsa.

Oggi, la tragica svolta nelle indagini: il corpo senza vita del pensionato è stato ritrovato in un casolare abbandonato nelle campagne vicine al carcere cittadino. Ancora non è chiaro se l’uomo sia stato ucciso subito dopo il rapimento o se invece sia deceduto in un secondo tempo, in seguito alle percosse infertegli dai suoi aguzzini. Sulle indagini vige il più stretto riserbo.

Tartari era stato sorpreso dai rapinatori in casa: i malviventi, non avendo trovato preziosi e denaro nell’abitazione, portarono via due fucili e sequestrato la vittima dopo averla picchiata, come provano le tracce di sangue rinvenute nel suo appartamento. Da quel giorno le ricerche dell’anziano non si erano mai fermate ed oggi, il tragico epilogo. L’unica indiscrezione emersa al momento è che molto probabilmente il ritrovamento del corpo è stato reso possibile dal suggerimento di un membro della banda criminale, arrestato nei giorni scorsi perché incastrato dalle telecamere di videosorveglianza e da alcuni testimoni.

Consonni Mondiali Ciclismo Richmond

Ciclismo, Mondiale Richmond Under 23: Simone Consonni è argento

Sanremo

Calcio, in Abruzzo muore piccolo calciatore di 9 anni durante allenamento