in

Pensione 2016 news oggi: precoci e flessibilità, novità significative entro metà settembre

La riforma delle pensioni continua ad essere al centro dell’agenda politica e sindacale: è quanto è emerso dalle prime indiscrezione trapelate al termine del tavolo politico avvenuto oggi 29 luglio, alla presenza del Ministro del lavoro Giuliano Poletti e del Sottosegretario Tommaso Nannicini.

Per il momento sul fronte flessibilità e pensione anticipata non è trapelata nessuna novità decisiva, anche se secondo le prime rivelazioni il ministro avrebbe parlato di una dotazione di risorse “rilevante” da destinare alla voce previdenza e, stando a quanto riportato da IlSussidiario.net, la discussione avrebbe preso in esame anche l’adeguamento di vita per i lavori usuranti.

Questo il commento pubblicato da Poletti sulla sua pagina Facebook:

La notizia di maggiore interesse riguarda la calendarizzazione degli incontri di settembre: il 6 settembre, alle ore 10:30, è atteso un tavolo sul lavoro, a cui ne seguirà uno dedicato alla riforma previdenziale il 7 settembre; il giorno 12 settembre, infine, è fissato un confronto politico che toccherà ambedue i temi.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016!

Come riportato da Il Sole 24 Ore, il ministro Poletti avrebbe annunciato che nei primi giorni di settembre si valuteranno alcune proposte da inserire nel decreto attuativo del Jobs Act, tra cui anche “un intervento sugli ammortizzatori sociali nelle aree di crisi industriali complessa”. Tra i nodi irrisolti, resta l’ammontare delle risorse da destinare al pacchetto previdenza, su cui si sta giocando il confronto tra sindacati e Governo: quest’ultimo, stando a indiscrezioni, avrebbe intenzione di destinare alla riforma previdenziale 1,5 miliardi di euro, troppo pochi per i sindacati. Comunque, fino a quando il Governo non indicherà con chiarezza quanti soldi intende impiegare, non sarà possibile sbilanciarsi sulle misure da concretizzare e valutare se, appunto, l’ammontare stabilito sarà o meno sufficiente.

Cosa aspettarsi in merito alla tempistica degli interventi? Sempre Il Sole 24 Ore riferisce che il numero uno di UIL Carmelo Barbagallo ha annunciato che l’accordo si farà entro metà settembre perché poi “sarebbe troppo a ridosso delle legge di Stabilità”.

In apertura: foto tratta dalla pagina Facebook di Giuliano Poletti

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Georgette Temptation Island gravemente offesa: commenti razzisti

Replica Il Segreto oggi 29 Luglio 2016: ecco dove vedere la puntata