in

Pensione sociale 2017: importo, requisiti, età e domanda, tutte le informazioni utili

Pensione sociale 2017: importo, requisiti, età e domanda, tutte le informazioni utili

Come ben noto ormai da tempo la pensione sociale è stata sostituita dall’assegno sociale, misura in vigore dal 1 gennaio 2016. Tale intervento è pensato per sostenere i cittadini che si trovano in condizioni economiche particolarmente svantaggiate (reddito che non supera la soglia prevista dalla legge). E’, infatti, una prestazione a sostegno del reddito pagata dall’Inps.

L’assegno è rivolto a cittadini italiani, a stranieri comunitari iscritti all’anagrafe del comune di residenza e a extracomunitari, rifugiati e titolari di protezione sussidiaria con permesso di soggiorno. Ma andiamo a vedere con più attenzione quali sono i requisiti richiesti, l’età minima necessaria per produrre la richiesta, l’importo che si potrà ricevere e le modalità per produrre la domanda.

CLICCA QUI SE VUOI CONOSCERE ALTRE OFFERTE DI LAVORO

Quali sono i requisiti per poter fare domanda?

Coloro i quali possono richiedere la pensione sociale all’Inps, a partire dall’1 gennaio 2017, devono avere i seguenti requisiti:

  • Aver compiuto 65 anni e 7 mesi. Dall’1 gennaio 2018, invece, la misura sarà corrisposta solo a partire dai 66 anni e 7 mesi
  • Avere un reddito al di sotto delle soglie stabilite dalla legge (non deve essere superiore a 5.824 euro l’anno o 11.649,82 euro se coniugato)
  • Avere la residenza italiana effettiva, stabile e continuativa da almeno dieci anni

L’assegno sociale non è soggetto a trattenute Irpef. Possono beneficiare di questa misura in maniera intera i soggetti non sposati che non hanno reddito e i coniugati che non superano la soglia annua col reddito familiare, mentre possono beneficiarne in maniera ridotta i non coniugati che non superano l’importo annuo e i coniugati che hanno un reddito familiare compreso tra l’ammontare annuo dell’assegno e il doppio dell’importo annuale. Ulteriori approfondimenti è possibile consultarli nel link proposto più in basso.

LEGGI ALTRE NOTIZIE UTILI CON URBANPOST

Come produrre la domanda per la pensione sociale?

Innanzitutto per avere maggiori informazioni è possibile consultare il sito dell’Inps nella pagina dedicata all’assegno sociale. Per fare la domanda è necessario effettuare il tutto telematicamente attraverso il servizio dedicato presente sul sito. All’interno della pagina stessa è possibile trovare tutte le informazioni utili e le istruzioni per preparare la domanda passo passo. In alternativa, si può fare domanda tramite Contact Center al numero 803 164 da rete fissa o allo 06 164 164 da rete mobile, oppure tramite gli enti di patronato e intermediari del proprio territorio.

Una volta fatta la domanda e accertati i requisiti di accesso per il godimento dell’assegno sociale, il pagamento dello stesso viene corrisposto dal primo giorno del mese successivo alla presentazione della domanda.

Assegno sociale: si può arrivare alla revoca del beneficio?

La revoca del beneficio, invece, può avvenire se la persona che lo percepisce soggiorna all’estero per più di 30 giorni. O meglio, l’assegno viene sospeso e dopo un anno, se le condizioni dovessero essere ancora immutate, viene revocato. Ogni anno, inoltre, vengono verificati i requisiti di reddito e di residenza da parte dell’ente preposto. L’assegno non è neanche reversibile ai familiari superstiti ed è inesportabile.

RIMANI AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS DI LAVORO CON URBANPOST

Caduta Libera quando inizia? Ecco la data del ritorno di Gerry Scotti

“The Startup”, il film che divide il mondo dell’innovazione: perché nessuno parla mai di fallimento?