in

Pensioni 2016 news oggi: flessibilità, precoci, Ape e risorse economiche, ecco i nodi da sciogliere

Cresce l’attesa per l’incontro che oggi 29 luglio 2016 porterà al tavolo delle trattative Governi e sindacati. La flessibilità in uscita e le modalità con cui si concretizzerà continuano ad essere le questioni più dibattute della riforma previdenziale: quali saranno le priorità di intervento, sulla base delle risorse disponibili?

Cesare Damiano, Presidente della Commissione Lavoro alla Camera, non ha dubbi: “La flessibilità pensionistica va prevista per i disoccupati di lungo periodo, per i lavori usuranti e per i cosiddetti lavoratori precoci”.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016!

Una delle misure al vaglio riguarda l’anticipo pensionistico. Secondo quanto riportato da Il Sole 24 Ore, l’Ape sarà garantito agli “over 63” attraverso un prestito bancario che prevede detrazioni fiscali consistenti a favore dei disoccupati di lungo corso o dei lavoratori in situazione particolarmente svantaggiata. Da discutere anche la questione dei “precoci” da agevolare: si parla di una platea che comprenderebbe, a seconda delle stime, dai 4,8 ai 3,5 milioni di lavoratori, capace di generare una previsione di spesa di 60-70 mila euro all’anno (motivo per cui si sta ragionando, sempre stando a Il Sole 24 Ore, a un ipotetico restringimento di questo flusso; il bonus contributivo, tuttora allo studio, potrà essere riconosciuto di quattro o sei mesi a seconda della platea finale di beneficiari). Sul tavolo delle trattative anche l’aspettativa di vita per i cosiddetti “usuranti” e l’eventuale estensione della quattordicesima a favore delle pensioni più basse.

Un altro nodo irrisolto riguarda l’ammontare delle risorse, dal momento che ancora non è stata resa nota la cifra che servirà a finanziare lo “stock” destinato al pacchetto pensioni. Mentre pare che i sindacati chiedano intorno ai 2,5 miliardi di euro, voci di corridoio parlerebbero invece di 1,5 miliardi messi a disposizione dal Governo; se così fosse e non si dovesse raggiungere un compromesso, bisognerà capire quali misure verranno prioritariamente finanziate e quali invece potrebbero rimanere escluse.

In apertura: martaposemuckel/Pixabay.com

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Basket serie A1, Basket Serie A1 Sesta Giornata

Basket Serie A, Supercoppa 2016/2017: ecco quando e dove si giocherà

Valtellina Basket Circuit 2016 programma, tutto quello che c’è da sapere sulla 34^ edizione