in

Pensioni 2016 news oggi: lavoratori precoci e pensione anticipata con la Quota 41, ecco le categorie definite

Nella nuova Legge di Stabilità è contenuto un pacchetto previdenza, in particolare sono previsti degli interventi per i lavoratori precoci, che dal 1° gennaio 2017 potranno in parte usufruire della possibilità di andare in pensione anticipata con 41 anni di età attraverso la Quota 41. Per precoce si intende il lavoratore che abbia versato 12 mesi di contributi prima dei 19 anni di età.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016!

La Quota 41 è stata riconosciuta nella Legge di Stabilità come soglia di anzianità contributiva, attraverso la quale si potrà andare in pensione senza limite anagrafico e quindi prima dei termini previsti dalla legge Fornero, cioè 42 anni di età e 10 mesi di contributi per gli uomini e 41 anni e per le donne. Dunque lo sconto con la nuova manovra finanziaria sarebbe di 10 mesi per le donne e di un anno e 10 mesi per gli uomini. La definizione delle platee che possono beneficiare della Quota 41 avverrà attraverso un decreto del Governo entro 60 giorni dalla data in vigore della Legge di Stabilità.

Tuttavia alcune categorie di lavoratori precoci appare già certo possano usufruire della Quota 41:
>lavoratori disoccupati perché licenziati o dimessi per giusta causa o per conclusione consensuale del rapporto di lavoro e che abbiano terminato la prestazione per la disoccupazione da almeno tre mesi;
>lavoratori che si dedichino da almeno sei mesi, al momento della richiesta, a un parente di primo grado convivente o al coniuge con grave disabilità;
>lavoratori che abbiano una disabilità accertata uguale o superiore al 74%;
>lavoratori dipendenti che svolgano da almeno sei anni attività usuranti elencate in un allegato alla legge di Stabilità.

maltempo nord dove pioverà oggi

Allerta Maltempo Sud Italia Oggi, previste forti piogge e disagi in tutto il Mezzogiorno

Cherry Season Anticipazioni, ecco quando torna in Tv in Italia