in

Pensioni 2016 news oggi: Opzione Donna come cambierebbe con la Legge di Bilancio

La Commissione Bilancio della Camera comincerà a discutere sugli emendamenti presentati alla manovra finanziaria dal prossimo lunedì 20 novembre, visto il rinvio di qualche giorno chiesto dal Governo per verificare le modifiche richieste. Una delle partite più interessanti riguarda quanto fatto in Commissione Lavoro sul pacchetto previdenza.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016!

In particolare sperano in buone notizie, le lavoratrici che aspettano di ottenere la proroga del regime di Opzione Donna, per cui possono anticipare la pensione dopo i 57 anni e 3 mesi di età e il versamento di 35 anni di contributi entro il 31 dicembre 2015. Ora la Commissione Lavoro ha chiesto che la scadenza del 31 dicembre 2015 venga prorogata al 31 luglio 2016 così da compensare l’aumento dei 4 mesi dell’aspettativa di vita e permettere che il diritto possa essere esercitato anche per quelle nate nell’ultimo trimestre del ’58 se dipendenti, nel’57 se autonome, in ogni caso.

Comunque anche le lavoratrici che reclamano la proroga del regime di Opzione Donna fino al 2018 continuano il loro pressing sul ministero dell’Economia, anche alla luce di quanto dichiarato dal presidente della Commissione, Cesare Damiano: “Ciò consentirà di conoscere le “risorse spese” e le “teste coinvolte” e quindi di chiedere più facilmente l’allargamento dell’anticipo pensionistico riservato alle donne accettiamo la logica della saracinesca”, ovvero non si potrà sforare oltre le risorse già stabilite pari a 2,5 miliardi.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

blog beppe grillo

Palermo, Firme False: il Movimento 5 Stelle nel caos, a rischio Cancellieri

OMICIDIO GIANNA DEL GAUDIO NEWS

Omicidio Gianna Del Gaudio news, ispezione nella villetta di Tizzani: scavi in giardino