in

Pensioni 2016 news oggi: Opzione Donna, ottava salvaguardia e l’utilizzo dei fondi

Il testo della legge di Stabilità è stato firmato dal Presidente della Repubblica e ora verrà trasmesso alla Camera dove inizierà il suo percorso nelle commissioni di merito. Il presidente della Commissione Lavoro, Cesare Damiano, ha confermato che: “Sulle pensioni è stato ‘sostanzialmente’ rispettato il verbale sottoscritto da Cgil, Cisl e Uil con il Governo”, ma per quanto riguarda gli esodati ha lamentato che: “Con un duro confronto avevamo ottenuto, per i lavoratori in mobilità, di fissare nella settima salvaguardia la data entro la quale poter accedere all’istituto della mobilità, cioè il 31 dicembre del 2014. Mentre si ridimensionano le platee dei lavoratori in mobilità da salvaguardare, si dichiara che questa salvaguardia sarà l’ultima e, nel Decreto fiscale, si stornano dal Fondo esodati quasi 600 milioni di euro. Un vero capolavoro di insipienza politica”.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016!

Le donne che si sono battute per la Proroga di Opzione Donna ancora non hanno ricevuto notizie sui risparmi ottenuti dallo stanziamento per questo regime previdenziale che il Governo doveva presentare entro fine settembre e anche su questo Cesare Damiano ritiene che questo ritardo non possa significare rinunciare al riutilizzo dei fondi per questo scopo.

A tale proposito, Orietta Armilato, amministratore del gruppo “Comitato opzione donna”, su Facebook ha commentato: “Care Tutte, mi allaccio a quanto il Presidente Damiano ha affermato nella sua Agenzia di ieri. Bene, le donne non vogliono essere ingannate ancora, un’altra volta e sulla stessa questione! Noi donne abbiamo imparato a nostre spese come possa essere facile, contravvenendo a norme e dettati di legge, cambiare con un tratto di penna lo stato delle cose e con esso la vita delle persone costringendoci a penose agonie, diffide, class action, ricorsi ed avvocati. Dunque, non provate ad ingannarci, non infliggeteci una ennesima violenza che non meritiamo. Noi siamo pronte ad intentare azioni legali, manifestazioni di piazza e mediatiche, siamo pronte a lottare con tutti i mezzi a nostra disposizione affinché a NESSUNO venga l’idea di ingannarci, ancora ! Signor Governo, il ritardo con il quale disinvoltamente ed in barba a quanto la legge Ti impone, non produci il report con i dati del Contatore non ci lascia indifferenti, non crediamo che il Ministro Padoan se lo tenga sul tavolo perché ci si è affezionato, pensiamo piuttosto che contenga dati scomodi da comunicare nella loro veritiera versione e che la voglia di impossessarsi delle risorse in avanzo per destinarle ad altri scopi sia irresistibile. Ragazze, il rossetto lo abbiamo, il fischietto anche, la maglietta pure, ci aggiungiamo la nostra testa affinché nessuno pensi che questa non funzioni a dovere o che funzioni meno bene della Tua, caro Signor Governo. E Tu Inps che hai in mano il nostro destino ed i nostri contributi regolarmente e faticosamente versati che noi ti abbiamo fiduciosamente affidato, non osare ad ingannarci!”.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Alfred Hitchcock libro Tippi Hedren

Alfred Hitchcock accusato di molestie e violenze in un libro biografico di Tippi Hedren

carlo de medici fiction rai

I Medici Rai uno cast: Carlo de Medici era figlio illegittimo di Maddalena e Cosimo de Medici?