in

Pensioni 2016 news oggi: pensione anticipata e aumento delle minime, intervento secco sul sistema previdenziale?

Le dichiarazioni del viceministro Enrico Zanetti che a La Stampa ha dichiarato: “La priorità deve essere data alle misure che favorisco l’occupazione e la crescita, poi ci sono quelle per la redistribuzione, dunque occorre partire dalle misure che evitano l’aumento dell’Iva, poi ci sono le misure per ridurre la pressione fiscale delle imprese, poi ci sono degli spazi da gestire con attenzione, come il rinnovo del contratto del pubblico impiego che viene prima delle pensioni. Le pensioni non vanno davanti alle misure per la crescita e al rinnovo del contratto per gli statali”, fanno paventare che il Governo possa, ancora una volta, rinviare gli interventi di modifica alla Legge Fornero.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016!

Al contrario sul quotidiano La Repubblica tiene banco l’ipotesi che il Governo continuerà a battersi in Europa per avere concesso un margine di bilancio che serva a dare copertura finanziaria a: “Un intervento secco sulle pensioni: aumento delle minime e uscita anticipata”. Matteo Renzi che lunedì prossimo incontrerà, in un vertice a Ventotene, Angela Merkel e François Hollande dovrebbe approfittare dell’occasione per chiedere questo surplus di bilancio in modo da varare la popolare riforma delle pensioni anche in vista del referendum istituzionale di autunno e delle elezioni dell’anno prossimo. In questo dovrebbe contare sull’attenzione dei maggiori leader europei preoccupati per le sorti dell’Italia.

L’auspicio è che a settembre si trovi un modo per arrivare a delle misure di riforma dell’attuale sistema previdenziale condivisa con il sindacato che insiste sulla necessità di intervenire sulle pensioni, così come confermato dalla segretaria della Cisl, Annamaria Furlan, che alla domanda se non sarebbe meglio rinviare il cantiere delle pensioni, ha risposto: “Assolutamente no. La riforma delle pensioni è indispensabile non solo per una questione di equità sociale ma anche per creare le condizioni per l’innovazione di cui hanno bisogno le imprese: in Italia abbiamo nonni e padri di 66-67 anni ancora al lavoro, e figli e nipoti disoccupati. Ed è chiaro che l’innovazione si fa più facilmente coi giovani lavoratori”.

previsioni meteo 18 agosto 2016

Previsioni meteo 18 agosto 2016: tempo instabile con piogge e rovesci sparsi anche intensi

Orient Express foto vagoni abbandonati

Orient Express, la sua leggenda continua grazie alle foto dei vagoni abbandonati