in

Pensioni 2016 news oggi: pensione anticipata, lavori gravosi e Rita, nuovi requisiti e costi

Nella conferenza stampa di presentazione della prossima legge di Stabilità, il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, si è soffermato anche sul capitolo delle pensioni annunciando che lo stanziamento è salito a 7 miliardi: “Distribuiti in tre anni: 1,9 nel 2017, 2,5 nel 2018 e 2,6 nel 2019”. Renzi ha spiegato che: “Nessuno viene mandato via ma chi vuole può farlo. Manteniamo l’impianto dando la possibilità a chi vuole di uscire prima, rinunciando a poco meno del 5%”.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016!

Per quanto concerne la cosiddetta Ape social cioè con il costo dell’anticipo a carico dello Stato, oltre al reddito inferire a 1500 lordi al mese per la platea dei lavoratori beneficiari è stato fissato il limite dei 30 anni di contribuzione versata per i disoccupati, gli inabili o i familiari di persone disabili. La soglia contributiva sale a 36 anni per i lavoratori che hanno svolto mansioni gravose almeno negli ultimi sei anni di carriera lavorativa. In questa tipologia di lavoro “gravoso” che dà accesso all’Ape social e anche all’eventuale uscita anticipata con 41 anni di contributi vengono compresi i macchinisti ferroviari, gli autisti di mezzi pesanti, il personale viaggiante, gli addetti alle pulizie e ai facchini, gli insegnanti delle scuole dell’infanzia, gli infermieri di sala operatoria, gli operai dell’edilizia o di cave e miniere. Mentre per l’anticipo pensionistico su base volontaria da rimborsare in vent’anni resta la soglia dei 63 anni e dei 20 anni di contributi versati.

I lavoratori che a partire dal 1°gennaio hanno raggiunto i requisiti di accesso di anticipo pensionistico avranno anche l’opportunità di ottenere una Rendita integrativa temporanea anticipata o come alternativa all’anticipo pensionistico o come sostegno per la sua copertura finanziaria. La cosiddetta Rita avrà un’aliquota fiscale agevolata tra il 9 e il 15%. Oltre all’aumento della platea dei beneficiari della quattordicesima ci sarà la possibilità di cumulo gratuito dei contributi previdenziali versati in gestioni diverse, compreso il riscatto della laurea. I lavoratori impegnati in mansioni usuranti (Dlgs 67/2011), potranno usufruire di un anticipo della pensione da 12 a 18 mesi prima rispetto alla situazione attuale. Questo beneficio riguarderà quei lavoratori che hanno svolto attività usurante per almeno 7 degli ultimi 10 anni di vita lavorativa o per la metà della propria carriera lavorativa

Seguici sul nostro canale Telegram

Classifica Musica ottobre 2016, dominio Green Day: ecco la top10

antonella mosetti, antonella mosetti figlia, asia nuccetelli, antonella mosetti asia nuccetelli gf vip,

Antonella Mosetti e Asia Nuccetelli in nomination: il rapporto madre-figlia non si spezza