in

Pensioni 2016 news oggi: pensione precoci, usuranti ed esodati, ora si entra nel vivo

L’incontro di ieri al Ministero del Lavoro tra i rappresentanti del Governo e del sindacato sui temi delle pensioni ha riguardato le questioni di chi già si trova in quiescenza, come la rivalutazione dei trattamenti previdenziali, l’ampliamento della no tax area e la distinzione tra previdenza e assistenza. Comunque si è trattato di una discussione sulle linee generali rinviando a specifici tavoli tecnici, il dettaglio delle singole tematiche. Carmelo Barbagallo, leader della Uil, ha chiosato: “Con questo ultimo incontro abbiamo fatto capire al Governo quali siano i temi da affrontare. Ora si inizia a lavorare alle soluzioni. Fisseremo un calendario per approfondimenti tecnici. Lavoreremo tutto il mese di luglio ed Agosto”.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016!

Il Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, ha ribadito che al momento per la situazione del bilancio pubblico, l’unica scelta praticabile è quella dell’anticipo pensionistico, con il ricorso al sistema creditizio, poiché sia la proposta di Cesare Damiano della flessibilità a partire dai 62 anni, che quella di Tito Boeri dei tre anni di anticipo che per il 2017, costerebbero rispettivamente 8,5 miliardi la prima e 3 miliardi la seconda non sono sostenibili e non riceverebbero il via libera dell’Ue.

Oltre all’Ape il Governo potrebbe gradualmente accogliere alcune proposte dei sindacati come le misure sui lavori usuranti, sui precoci e la facilitazione della ricongiunzioni per chi ha avuto carriere lavorative discontinue. Si studia una soluzione per rivedere il meccanismo della perequazione delle pensioni, un intervento sulle pensioni minime e l’incentivazione della previdenza complementare. Restano sullo sfondo i temi della proroga di Opzione Donna e l’ottava salvaguardia per gli esodati. Dal fronte sindacale Ivan Pedretti, segretario dello Spi-Cgil, sospende il giudizio: “Vedremo come la disponibilità manifestata dal Governo si tradurrà in fattori concreti. E’ stato un tavolo interlocutorio, ora si andrà avanti con confronti di merito dove sarà valutato anche l’impatto economico degli interventi”.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Attacchi di panico persone famose

Canzoni sugli attacchi di panico: i 10 migliori brani (e di qualcuno non avreste mai sospettato)

Windows 10 mobile e desktop nuova build 14376

Aggiornamento Windows 10 mobile ultime news: download build 14376 per gli insider, ecco tutte le implementazioni