in

Pensioni 2016 news oggi: precoci e quota 41, incontri importanti in vista

I precoci continuano a lottare. Mentre si rincorrono le ipotesi sui meccanismi che saranno attuati per porre freno alle storture della legge Fornero, sono arrivate alcune notizie importanti a proposito delle tempistiche sulla riforma previdenziale: come anticipato dal Sottosegretario Tommaso Nannicini, a termine del confronto tra Governo e sindacati sarà calendarizzato un tavolo politico – che potrebbe essere decisivo – entro i primi di agosto. Annuncio importante, che va incontro alle esigenze manifestate su più fronti di concludere la discussione sulle pensioni entro settembre, prima che si entri nel “vivo” della campagna referendaria: come sottolineato nelle ultime ore dall’on. Damiano, è importante che ciò accada anche perché i provvedimenti proposti richiederanno dei tempi “tecnici” per essere tradotti nella Legge di Stabilità.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016!

L’ultimo appuntamento importante è stato preannunciato da Roberto Occhiodoro, uno degli amministratori del gruppo Facebook “Lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti”. L’amministratore comunica attraverso la pagina che i lavoratori precoci sono stati invitati dall’on. Battafarano, relatore della proposta durante la conferenza stampa alla Camera e collega di Cesare Damiano, a presenziare alla consegna delle firme raccolte per il ddl 857 al presidente del Senato Pietro Grasso. La consegna avverrà a Palazzo Madama martedì 26 luglio alle ore 16:30.

Cosa chiedono i precoci al Governo? Il riconoscimento della quota 41, “senza se e senza ma”. Tra le misure più discusse al vaglio del Governo c’è l’anticipo pensionistico, noto come Ape, che consiste sostanzialmente in un prestito per il pensionamento anticipato da restituire nell’arco del ventennio successivo. Voci più insistenti, al momento non confermate, vorrebbero che si stia valutando come ipotesi anche l’idea di introdurre un bonus contributivo, di cui potrebbero fruire i lavoratori per gli anni lavorati prima del raggiungimento della maggiore età.

Foto tratta dalla pagina Facebook “Lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti”

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Referendum Turchia Presidenzialismo

Golpe Turchia: sospesa convenzione per i diritti umani, ecco cosa vuol dire

foto killer nizza wikilao

Strage Nizza, smentiti dubbi su identità killer: la foto sconvolgente di Mohamed Bouhlel