in

Pensioni 2016 news oggi: precoci per la quota 41, l’accorato appello a Tommaso Nannicini in vista dell’incontro

Non si placa il dibattito sulle pensioni e sugli strumenti che saranno messi in atto per favorire l’uscita anticipata dei lavoratori precoci, da diversi mesi mobilitati per il riconoscimento della quota 41.

In attesa degli incontri decisivi programmati per le prossime settimane, tra cui spicca l’appuntamento del 14 settembre con il Sottosegretario Tommaso Nannicini, i membri del gruppo “Lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti” stanno intensificando l’azione di pressing sul Governo, come mostra l’ennesimo accorato appello che proprio nella ultime ore la lavoratrice P.B. ha rivolto al “braccio destro” di Matteo Renzi.

“Non è accettabile che chi lavora da 40 anni non sappia ancora una data certa di quando potrà uscire dal mondo del lavoro, o meglio che la data c’è ed è a 42 anni, ma questo vuol dire che tanti di noi usciranno dal mondo del lavoro dopo 44/45 anni di lavoro!”: queste le parole forti con cui il precoce si rivolge a Nannicini, citando l’esempio di lavoratori tuttora impegnati in mansioni pesanti nelle catene di montaggio, sui tetti, nelle fabbriche, nelle fonderie, nei supermercati o nelle corsie di ospedale, o magari alla guida di autobus o camion. Persone stanche, che lavorano da quando hanno 14, 15, 16 anni, e ora reclamano a gran voce il diritto di andare in pensione con 41 anni di contributi.

=> LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2016

“Siamo arrivati a settembre ed è l’ora di dare un segnale forte di cambiamento”: questo il messaggio che il lavoratore affida alla propria missiva. Suggerendo al Governo la proposta di agevolare il pensionamento anticipato di 80mila persone anche per favorire l’ingresso nel mondo del lavoro di 50mila giovani disoccupati, peraltro senz’altro meno dispendiosi per le aziende rispetto al “vecchio” personale.

Come comunicato sulla pagina Facebook “Lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti” , la lettera è stata consegnata ieri sera a Cascina (PI) al giornalista Marco Travaglio, che – stando a quanto riferito da un altro lavoratore del medesimo comitato – ha garantito di dare visibilità alla notizia pubblicando la missiva sul proprio giornale.

In apertura: foto tratta dalla pagina Facebook “Lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti”

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Roma Sampdoria probabili formazioni

Roma – Sampdoria: probabili formazioni e ultime news, 3a giornata Serie A

Serie A orari diretta tv

Fantacalcio 2016 consigli: gli indisponibili per la terza giornata di Serie A